A Reggio Calabria con Carlo Parisi, Giuseppe Smorto e Gianfrancesco Turano

Senza informazione non c’è libertà

Da sinistra: Carlo Parisi, Giuseppe Smorto e Gianfrancesco Turano

REGGIO CALABRIA – “Senza informazione non c’è libertà”, questo il titolo dell’incontro in programma a Reggio Calabria domani, sabato 30 marzo, alle ore 16.30, nella sala “Giuditta Levato” di Palazzo Campanella.

leggi...
Ok del Parlamento europeo alla direttiva sul copyright esteso all’online

Diritto d’autore, l’Europa approva la riforma

STRASBURGO (FRANCIA) – Il Parlamento europeo ha approvato la nuova direttiva sul copyright nel mercato unico digitale, ponendo fine a tre anni di lunghi e difficili negoziati, segnati dalle polemiche per la

leggi...
Al voto per una riforma in cui sono in gioco enormi interessi, economici e non solo

Europarlamento: gruppi spaccati sul copyright

La Plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo

STRASBURGO (Francia) – La riforma della direttiva Ue sul copyright, che il Parlamento Europeo voterà domani intorno alle 12.30 nella plenaria a Strasburgo, spacca tutti i gruppi dell’Emiciclo. Sono a favore, spiega una fonte

leggi...
Da aprile per l’elaborazione dei disegni di legge da presentare a settembre

Editoria: Stati generali in 5 fasi con 5 aree

Gli Stati generali dell’informazione e dell’editoria che si sono aperti oggi a Roma

ROMA – Come annunciato dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, gli Stati generali dell’informazione e dell’editoria per l’elaborazione dei disegni di legge per il settore, che saranno presentati a settembre

leggi...
Il segretario generale Vetere agli Stati generali: “Sostenere piccole e medie aziende”

Uspi: “Lo Stato si faccia garante del pluralismo”

Francesco Saverio Vetere, segretario generale dell’Uspi

ROMA – “Per l’editoria piccola e media, territoriale, le cooperative, sarà imprescindibile per un po’ il sostegno pubblico”. Lo ha ricordato, oggi a Roma, il segretario generale dell’Uspi, Francesco Saverio Vetere che

leggi...
Il presidente Andrea Riffeser Monti agli Stati generali dell’informazione e dell’editoria

Fieg: “Raddoppiare le agevolazioni per i giovani”

Andrea Riffeser Monti

ROMA – “Mi concentrerei su quattro macrotemi: il primo è il mercato del lavoro, che è la cosa più importante, poi la distribuzione, la pirateria e la pubblicità”. Così il presidente della Fieg, Andrea Riffeser Monti, intervenendo a Roma

leggi...
Il Presidente del Consiglio agli Stati generali detta la “tabella di marcia”

Conte: “A settembre la riforma dell’editoria”

Giuseppe Conte (a destra) apre i lavori degli Stati generali con il sottosegretario Vito Crimi

ROMA – Un “percorso condiviso”, che da voce alla “necessità di una riflessione comune” per la riforma del settore dell’editoria. A indicare la strada il premier Giuseppe Conte, aprendo, oggi a Roma, gli Stati generali

leggi...
La Regione Toscana rettifica il bando destinato alle imprese di informazione

Contributi anche con il contratto Fnsi – Uspi

Sandro Bennucci (presidente Assostampa Toscana) e Francesco Saverio Vetere (segretario generale Uspi)

FIRENZE – La Regione Toscana ha pubblicato, sul Burt n° 11/2019 – parte III, il “Bando per la concessione di contributi alle imprese di informazione ai sensi della legge regionale 34/2013”, approvato con decreto dirigenziale

leggi...
Il sottosegretario anticipa i temi degli Stati generali “per riformare il settore”

Vito Crimi: “Così cambieremo l’editoria”

Da sinistra: il sottosegretario all’Editoria, Vito Crimi, e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte

ROMA – Ci siamo. Domani è un giorno importante: prendono il via gli “Stati Generali dell’Informazione e dell’Editoria”. Un percorso che ci condurrà ad una riforma strutturale del settore, oramai necessaria e non più

leggi...
“Un mercato senza regole avvantaggia i giganti del web”. Martedì il voto a Strasburgo

Tajani: “Il copyright per tutelare il giornalismo”

Antonio Tajani

ROMA – “Un mercato senza regole avvantaggia i giganti del web, ossia le grandi piattaforme online che depredano contenuti, pagano poche tasse e comunque tutto quello che guadagnano lo portano o negli Stati

leggi...
design   emme21