Da Tv Sorrisi e Canzoni a Radio Montecarlo. Celebrò le nozze di Celentano e Mori

Addio padre Ugolino, frate giornalista

Padre Ugolino Vagnuzzi con Adriano Celentano

FIESOLE (Firenze) – È morto questo pomeriggio a Fiesole (Firenze) padre Ugolino Vagnuzzi, 94 anni, frate francescano, anche giornalista e scrittore, il cui nome è legato tra l’altro al matrimonio di Adriano Celentano e

leggi...
Ast ed Fnsi al fianco del collega che ha svolto il suo ruolo di fiduciario di redazione

Tv9: licenziamento revocato, giornalista sospeso

Carlo Vellutini

GROSSETO – L’editore di Tv9 ha revocato il licenziamento del giornalista Carlo Vellutini, fiduciario di redazione dell’emittente televisiva di Grosseto, «mandato a casa su due piedi solo perché aveva informato il sindacato di

leggi...
L’Unione dei Comuni bandisce una selezione pubblica. Domande entro il 22 agosto

La Val di Bisenzio cerca addetto stampa

La frazione Cavarzano del Comune di Vernio (Prato)

VERNIO (Prato) – L’Unione dei Comuni della Val di Bisenzio (Cantagallo, Vaiano, Vernio) intende dotarsi di un Addetto Stampa “al fine di realizzare un Centro informativo, quale Ufficio Stampa unico”. Pertanto, ha pubblicato un

leggi...
Il giornalista querela Pierlio Baratta del Comune di Massa: «No alla libertà di insulto»

L’assessore a David Parenzo: “Rettile strisciante”

David Parenzo

MASSA CARRARA – «Ho deciso di querelare l’assessore al bilancio del Comune di Massa, Pierlio Baratta, per avermi definito, in base alla fisiognomica lombrosiana, un rettile strisciante, un traditore e persona infima.

leggi...
Fnsi e Assostampa Toscana: “Illegittimo, l’editore ritiri subito il provvedimento”

Tv9 Grosseto licenza in tronco il fiduciario

FIRENZE – La Federazione Nazionale della Stampa e l’Associazione Stampa Toscana denunciano la gravissima, e illegittima, decisione dell’editore di Tv9 Grosseto che ha licenziato su due piedi, e senza alcuna procedura prevista dalla legge, il giornalista fiduciario di redazione dell’emittente, Carlo Vellutini.
La colpa del giornalista? Aver informato il sindacato, ossia l’Associazione Stampa Toscana e la Fnsi, di quel che stava

leggi...
A Fucecchio nel diciassettesimo anniversario della scomparsa del giornalista

Un fiore sulla tomba di Indro Montanelli

Indio Montanelli (Fucecchio, 22 aprile 1909 – Milano, 22 luglio 2001)

FUCECCHIO (Firenze) – Un fiore per Indro. Un omaggio a Montanelli nell’anniversario della scomparsa. Domenica 22 luglio, alle ore 9, in occasione del diciassettesimo anniversario della scomparsa di Indro Montanelli, Alessio

leggi...
Con Sacha Biazzo (under 35), Giuseppe Borello, Lorenzo Giroffi, Andrea Sceresini (Tv)

Premio Letizia Leviti a Lorenzo Cremonesi

Lorenzo Cremonesi

FIRENZE – Lorenzo Cremonesi, inviato del Corriere della Sera, per la sezione Reporter di Frontiera; Sacha Biazzo negli Under 35 e Giuseppe Borello, Lorenzo Giroffi, Andrea Sceresini per il Premio giornalismo televisivo

leggi...
Il giornalista nel comune fiorentino per inaugurare il nuovo Osservatorio astronomico

Piero Angela cittadino onorario di Montelupo

Piero Angela riceve la cittadinanza onoraria di Montelupo Fiorentino

MONTELUPO FIORENTINO (Firenze) – Il Comune di Montelupo Fiorentino ha conferito la cittadinanza onoraria al giornalista e divulgatore scientifico Piero Angela. La cerimonia si è tenuta in due diversi momenti,

leggi...
Figura di spicco da Marsilio ad Einaudi e Sansoni, passando per l’Unità. Aveva 90 anni

Addio ad Orazio Pugliese, una vita per l’editoria

Orazio Pugliese

VITERBO – È morto a Viterbo Orazio Pugliese, figura significativa nel panorama dell’editoria italiana, in particolare per il suo ruolo di art director della Marsilio di Venezia e di redattore, prima di Einaudi, poi di Sansoni, la casa editrice, quest’ultima, fondata da Giovanni Gentile.
Nato a Torino nel 1928, partecipò alla Resistenza diffondendo manifesti e giornali clandestini. Fece parte della Gioventù comunista alla fine della seconda guerra mondiale e nel 1949 Mario Montagnana lo chiamò a “l’Unità”, che poi Pugliese lasciò nel 1953 per entrare da Einaudi.
Nel 1960 si trasferì a Firenze dove venne assunto alla Sansoni come redattore e dove restò fino al 1970.
Lavorò, poi, per la Guaraldi, curando il celebre e censuratissimo “Libretto rosso degli studenti” e l’edizione italiana del volume “Gli scacchi di Mao” di Scott A. Boorman sul ricorso alle strategie di un antico gioco,

leggi...
Nella cassetta della posta lettera a due giornalisti: “Attenti sappiamo molto di voi”

Minacce a Punto Radio: “Siete zecca rossa”

CASCINA (Pisa) – Minacce a “Punto radio” di Cascina. È stata, infatti, recapitata nella cassetta della posta dell’emittente cascinese, in via Lungo Le Mura 155, una lettera dal contenuto poco rassicurante. Nel testo, scritto al

leggi...
design   emme21