La proposta di Orioles, Caruso e Iannitti agli amministratori giudiziari del quotidiano

I Siciliani giovani: “La Sicilia la salviamo noi”

Il manifesto de I Siciliani alla conferenza di stamane a Catania

CATANIA – Instaurare un dialogo con gli amministratori giudiziari del quotidiano “La Sicilia” di Catania per “discutere la ristrutturazione del giornale ed il suo ritorno come giornale sano sul mercato mettendo a disposizione”

leggi...
«Piegava alla sua volontà la linea editoriale, in alcuni casi “non ostile” a Cosa Nostra»

Ciancio, la Procura: “Socialmente pericoloso”

Mario Ciancio Sanfilippo

CATANIA – “Socialmente pericoloso”. Lo è per i magistrati di Catania l’editore Mario Ciancio Sanfilippo, per il quale ieri è scattata la confisca dell’impero da oltre 150 milioni di euro, comprendente 31 società e soprattutto il quotidiano La Sicilia (di cui oggi Ciancio ha lasciato la direzione responsabile, ndr) le emittenti Antenna Sicilia e Telecolor e quote di maggioranza della Gazzetta del Mezzogiorno.
Una valutazione, quella sulla pericolosità sociale, riferibile fino al 2013, quando è stato raccolto dai pm l’ultimo riscontro.
Ieri sera l’imprenditore ha comunicato di avere lasciato dopo 51 anni la direzione della testata catanese, protestando la propria innocenza e la propria assoluta distanza dalla mafia, ma per la procura avrebbe avuto un “rapporto continuativo con esponenti di Cosa nostra” e il suo patrimonio “è in parte frutto di reato e in parte non trova giustificazione nei redditi conseguiti, quindi deve ritenersi illecito”.

leggi...
L’editore è sotto processo a Catania per concorso esterno in associazione mafiosa

Confiscati a Mario Ciancio La Sicilia e le tv

Mario Ciancio Sanfilippo

CATANIA – Ci sono anche lo storico quotidiano regionale “La Sicilia” di Catania e le emittenti tv Telecolor e Antenna Sicilia tra i beni inseriti nel “decreto di confisca e di sequestro e contestuale confisca” relativo all’impero dell’editore

leggi...
È l’incasso del GDShow a Taormina che andrà ad associazioni di Sicilia e Calabria

Gazzetta del Sud: 40mila euro in beneficenza

Il GDShow nello splendido Teatro greco di Taormina

TAORMINA (Messina) – Il “GDShow – Una serata con le stelle”, l’evento benefico voluto dalla Società Editrice Sud per presentare il restyling grafico di Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia, ha fatto registrare il sold out

leggi...
Dal 2 ottobre in edicola lo speciale dedicato alla grande artista e alla sua immagine

Vogue consacra Mina: 100 pagine sulla tigre

La copertina dello speciale di Vogue dedicato a Mina, icona di stile

MILANO – «Mina ha influenzato il costume», scrive Massimiliano Pani nel numero di ottobre di Vogue Italia, dedicato proprio a sua madre.

leggi...
Moglie del fondatore Giangiacomo, era l’anima vulcanica della Casa editrice

Addio ad Inge Feltrinelli, la regina dell’editoria

Inge Feltrinelli

MILANO – È morta questa notte a Milano all’età di 87 anni Inge Feltrinelli, moglie di Giangiacomo, fondatore dell’omonima casa editrice, nella quale lei ha continuato a lavorare a lungo anche dopo la scomparsa

leggi...
Nullo il contratto a tempo determinato e inefficace il licenziamento di un giornalista

La Voce di Romagna, ennesima condanna

Gianni Celli

BOLOGNA – Il contratto a tempo indeterminato non si tocca, neppure quando i dipendenti passano ad una nuova società in virtù di un affitto d’azienda: è questo il senso della sentenza con cui la Corte d’Appello di Bologna ha

leggi...
Il patron di Rcs: “Mi spiacerebbe se questo mettesse a repentaglio posti di lavoro”

Cairo: “Non vorrei tagliassero contributi meritati”

Urbano Cairo

MILANO – «Non mi preoccupo» di eventuali tagli ai contributi indiretti all’editoria, «ma mi spiacerebbe se contributi meritati fossero tagliati e questo mettesse a repentaglio posti di lavoro o altro». Lo ha detto il presidente di Rcs,

leggi...
Torna il quindicinale distribuito gratuitamente su Italo Treno grazie al volontariato

Il Paese della Sera riparte con Enigma Italia

ROMA– Un cruciverba da risolvere con calma e abilità da esperti, così come i tanti interrogativi che occupano in questo autunno l’agenda politica e pubblica del nostro Paese. È con la copertina “Enigma Italia” che riparte il quindicinale Il Paese della Sera dopo la pausa estiva, in distribuzione gratuita sui treni Italo.
Una nuova stagione di racconti e notizie, di riflessioni sui cambiamenti sociali e le risposte possibili alle incertezze e paure che ogni “viaggiatore” lungo lo stivale affronta quotidianamente.
Così come spiega nell’editoriale di apertura dal titolo “Basta applausi” il direttore responsabile Luca Mattiucci, “è necessario riflettere sull’unico vero valore che ha permesso alle nostre generazioni di non vivere guerre, paura, fame.

leggi...
Una prestigiosa carriera, da Utet e Garzanti a Bollati Boringhieri. Aveva 75 anni

La grande editoria italiana perde Renzo Guidieri

Renzo Guidieri (foto Il Libraio)

ROMA – È morto Renzo Guidieri, amministratore delegato di Bollati Boringhieri, nonché direttore editoriale fino a pochi mesi fa, quando la carica è stata assunta da Michele Luzzatto. Lo annunciano “con profonda tristezza”

leggi...
design   emme21