Picchiato e schernito con 50 euro per un articolo non gradito da un imprenditore

Brutale aggressione al giornalista Beppe Grossi

Beppe Grossi

Beppe Grossi

VALMADRERA (Lecco) – Brutale aggressione al giornalista Beppe Grossi del quotidiano La Provincia di Lecco. È finito al Pronto Soccorso dell’Ospedale Manzoni di Lecco per le percosse ricevute, poco dopo le 11 di ieri mattina, da un imprenditore che aveva insistentemente chiesto di incontrarlo dopo la pubblicazione di un articolo sull’edizione di ieri del giornale.
Nato il 3 novembre 1971 a Lecco, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine della Lombardia dal 19 settembre 1994, Giuseppe Grossi è assunto con

leggi...
Nuova allerta della polizia postale sulla falsa comunicazione da Intesa San Paolo

“Non aprite quella email”, è l’ennesima truffa

polizia postaleROMA – «Gentile cliente, cartella esattoriale nr. 6499/2017 procedimento sanzionatorio amministrativo nr. 91791/2017, raccomandata in allegato direttamente nella sezione online del sito Intesa Sanpaolo, accedere al sito

leggi...
Per 3 trienni presidente dell’Ordine dell’Umbria e capo della Nazione, aveva 83 anni

Addio a Bruno Brunori, “padre” di tanti giornalisti

Bruno Brunori

Bruno Brunori

PERUGIA – Giornalismo umbro in lutto per la scomparsa, a 83 anni, di uno dei suoi maestri, Bruno Brunori, per ben 3 trienni presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria (dopo esserne stato consigliere e segretario) e per diversi lustri responsabile della redazione regionale del quotidiano La Nazione.
«Bruno ha fatto la storia del nostro mestiere – ricorda Roberto Conticelli, attuale presidente dell’Odg Umbria e responsabile della redazione umbra de La Nazione – avviando alla professione intere generazioni di cronisti che lo considerano giustamente un maestro».
«Con Bruno – sottolinea Conticelli, che più di altri è stato allievo di Brunori, al giornale e all’Ordine, – se ne va una

leggi...
Nikolai Andrushenko picchiato alla testa il 9 marzo scorso è deceduto ieri in ospedale

Giornalista muore dopo una violenta aggressione

Nikolai Andrushenko

Nikolai Andrushenko

MOSCA (Russia) – Il giornalista russo Nikolai Andrushenko del quotidiano Novy Peterburg, è morto in ospedale in seguito a un’aggressione subita il 9 marzo scorso. Lo ha reso noto l’agenzia Ria Novosti, citando un collega dell’uomo.
Andrushenko, 73 anni, era stato attaccato a San Pietroburgo da sconosciuti che lo avevano colpito alla testa. Successivamente è stato posto in coma farmacologico. Il reporter era impegnato nel campo dei diritti umani e scriveva di criminalità e corruzione.

leggi...
Proboviro del Sindacato Giornalisti, fondò nel ’72 quella che poi divenne Telediogene

Addio Elio Diogene, padre di radio e tv di Crotone

Elio Diogene

Elio Diogene

CROTONE – All’età di 72 anni il giornalista Elio Diogene è deceduto a Crotone all’Ospedale civile San Giovanni di Dio, dov’era ricoverato. Diogene lascia la moglie Donatella Coppola, anche lei giornalista, la mamma in età molto avanzata e due sorelle.
Giornalista professionista iscritto all’Ordine della Calabria dal 9 aprile 1992, dal 2006 era componente del Collegio dei Probiviri del Sindacato Giornalisti della Calabria. Elio Diogene aveva cominciato a scrivere sul periodico cittadino “Magna Grecia”. Intanto, come corrispondente da Crotone, avviava le prime collaborazioni col quotidiano “Il Mattino”. Successivamente fu corrispondente per “La Gazzetta del Sud” e “Oggi Sud” (presso il quale successivamente svolse il praticantato) e “Il Domani”. Scrisse per il settimanale “Cronaca Vera”, collaborò alla testata giornalistica di “Telespazio” e,

leggi...
Tra i fondatori di “Punto Radio”, ha lavorato con Vasco Rossi, Bertoli e Venditti

Addio Riccardo Bellei, cantautore giornalista

Riccardo Bellei

Riccardo Bellei

MODENA – Riccardo Bellei, giornalista e cantautore amico e collaboratore di Vasco Rossi, Antonello Venditti, Pierangelo Bertoli e Gaetano Curreri degli Stadio, è morto ieri a Modena dopo una lunga malattia. Aveva 64 anni.
Nato a Roma il 2 giugno 1953, dopo la licenza media si trasferì a Modena con i genitori conseguendo la maturità classica al liceo Muratori. In terra emiliana cominciò a scrivere le prime canzoni, eseguite nelle piazze della regione, e fu tra i fondatori di una delle prime radio libere d’Italia: “Punto Radio” di Zocca. Un’esperienza che, nel maggio del 1978 sfociò nella realizzazione del primo disco di Vasco Rossi, “Ma cosa vuoi che sia una canzone”, nel quale

leggi...
Il dittatore Erdogan vince grazie al conteggio di montagne di schede non timbrate

Turchia: requiem per la libertà di stampa

Il dittatore Recep Tayip Erdogan

Il dittatore Recep Tayip Erdogan

ISTANBUL (Turchia) –  Gli osservatori internazionali hanno espresso delle riserve sullo svolgimento del referendum costituzionale che (con appena il 51,3%) ha sancito, nella giornata di ieri, il passaggio al

leggi...
Scomparso nella sua Camogli all’età di 92 anni, ha diretto il Corriere della Sera

Addio Piero Ottone, maestro di giornalismo

Piero Ottone

Piero Ottone

CAMOGLI (Genova) – Bandiere del giornalismo abbrunate per la scomparsa di un grande maestro: Piero Ottone.  Nato a Genova il 3 agosto 1924, Pier Leone Mignanengo (questo il suo vero nome derivante dal cognome

leggi...
Storico caporedattore e inviato del Gazzettino di Venezia aveva 74 anni

Addio al giornalista Sandro Comini

Sandro Comini

Sandro Comini

UDINE – Lutto nel mondo del giornalismo e della cultura veneto e friulano. All’età di 74 anni si è spento Sandro Comini, 74 anni, storico giornalista del quotidiano Il Gazzettino, nel quale ha lavorato per trent’anni, dal 1969 al 1999, come capo inviato e caporedattore alla guida delle delle redazioni di Udine e di Mestre.
Figlio d’arte (il padre Leone era stato cronista del Gazzettino), era nato a Venezia il 27 luglio 1942, laureato il lettere e filosofia a Trieste e giornalista professionista iscritto all’Ordine del Friuli Venezia Giulia dal 20 novembre 1970.
Uomo di grande cultura e impegno civile, nel 1968 è stato tra i

leggi...
Maximino Rodriguez Palacios, 72 anni, componente del Sindacato messicano

Giornalista assassinato davanti alla moglie

Maximino (Max) Rodriguez Palacios

Maximino (Max) Rodriguez Palacios

LA PAZ (Messico) – Venerdì Santo di sangue per il giornalismo messicano. Maximino Rodriguez Palacios, 72 anni, è stato assassinato davanti al centro commerciale City Club Forjadores di La Paz, capitale dello Stato della Bassa

leggi...
design   emme21