Adesione record: sono stati 350 i media Usa a raccoglie ieri l’appello del Boston Globe

È la stampa, bellezza ! Trump non lo dimentichi

WASHINGTON (Usa) – Recenti iniziative simili non se ne ricordano, non negli Stati Uniti culla della libertà di espressione sancita dal Primo Emendamento. È stata una mobilitazione massiccia e una adesione record quella

leggi...
Accogliendo l‘appello del Boston Globe per ribadire: “Non siamo il nemico del popolo”

300 giornali contro la “guerra sporca” di Trump

WASHINGTON (Usa) – Circa 300 giornali hanno aderito all’iniziativa del Boston Globe e oggi hanno pubblicato editoriali per denunciare la “sporca guerra contro la stampa libera” attuata dal presidente Donald Trump.

leggi...
Dopo Facebook, Apple, YouTube e Spotify per teorie cospirative e incitamento all’odio

Usa: anche Twitter blocca il giornalista Alex Jones

Alex Jones

WASHINGTON (Usa) – Twitter ha sospeso temporaneamente l’account del giornalista Usa Alex Jones, noto per la diffusione di teorie cospirative e per l’incitamento all’odio. Lo ha annunciato il Ceo Jack Dorsey alla Cnbc.

leggi...
Bufera sul britannico Tom Bradby di Itv: “Mancanza di tatto e rispetto”, “scioccante”

Giornalista “senza cuore” sulla tragedia di Genova

Tom Bradby

LONDRA (Regno Unito) – “Insensibile”, “senza cuore”, “privo di tatto”, “scioccante”, “ridicolo”. Gli utenti britannici sono insorti su Twitter contro il tono usato da un giornalista delle rete televisiva Itv per annunciare la tragedia del ponte Morandi a Genova.
«Quante volte avete guidato sopra un ponte? Vi è mai passato per la mente che poteva crollare sotto di voi? Bene è quello che è accaduto oggi a Genova con devastanti conseguenze», ha esordito ieri il presentatore delle news Tom Bradby.
Il tono e le parole usati, come se si trattasse di una notizia curiosa, ha

leggi...
Il giornalista palestinese Mohammed Muna arrestato l’1 agosto a Nablus

Sei mesi di carcere in attesa del processo

RAMALLAH (Palestina) – Un giornalista palestinese sarà detenuto per sei mesi in attesa di processo. Secondo quanto riporta l’emittente palestinese Wattan Tv, Mohammed Muna è stato arrestato l’1 agosto in un villaggio nei

leggi...
Si professa grande difensore dei giornalisti, ma ne fa cacciare uno in malo modo

La “libertà di stampa” del sindaco di New York

Da sinistra: il sindaco di New York, Bill de Blasio, e il body guard che allondana il giornalista del New York Post, Kevin Sheehan

NEW YORK (Usa) – Il sindaco di New York, Bill de Blasio, si professa un grande sostenitore della libertà di stampa, ma durante l’annuale Dominican Day Parade a Manhattan ha commesso una gaffe imbarazzante, lasciando che

leggi...
Da Tv Sorrisi e Canzoni a Radio Montecarlo. Celebrò le nozze di Celentano e Mori

Addio padre Ugolino, frate giornalista

Padre Ugolino Vagnuzzi con Adriano Celentano

FIESOLE (Firenze) – È morto questo pomeriggio a Fiesole (Firenze) padre Ugolino Vagnuzzi, 94 anni, frate francescano, anche giornalista e scrittore, il cui nome è legato tra l’altro al matrimonio di Adriano Celentano e

leggi...
L’italiano Mauro Padovani aggredito insieme al marito dai vicini di casa in Belgio

Fumettista preso a sprangate perché gay

Mauro Padovani e il marito Tom dopo l’aggressione

ROMA – Presi a sprangate “perché gay”. Questa la denuncia di Mauro Padovani, fumettista italiano residente in Belgio, a Gand, che su Facebook ha pubblicato il 9 agosto scorso le foto della violenta aggressione omofoba

leggi...
Al Jazeera ne chiede il rilascio dopo 600 giorni in carcere senza un’accusa formale

“L’Egitto liberi il giornalista Mahmoud Hussein”

Mahmoud Hussein

ROMA – La televisione panaraba patarina Al Jazeera è tornata a chiedere il rilascio del suo giornalista Mahmoud Hussein, in carcere da 600 giorni in Egitto senza che siano state formalizzate le accuse nei suoi confronti. Lo riporta il quotidiano di Doha, Gulf Times.
«Al Jazeera è grata a tutti i gruppi internazionali dei diritti (umani) e organizzazioni per la libertà di stampa che persistono nei loro sforzi per il rilascio di Mahmoud. Il network invita tutti coloro che si occupano di libertà di stampa a prendere parte attiva sui social media

leggi...
Il Boston Globe suona la carica e oltre 70 testate ammoniscono il presidente Usa

Caro Trump, “Non siamo il nemico del popolo”

Donald Trump

WASHINGTON (Usa) – “Not the enemy of the people”, non  siamo il nemico del popolo. Con questo slogan 70 testate americane si mobiliteranno per rispondere agli attacchi che quotidianamente, ormai da 19 mesi, il

leggi...
design   emme21