Selezione pubblica per 1 addetto stampa

Selezione pubblica per 1 addetto stampa

SAN LAZZARO DI SAVENA (Bologna) – Il Comune di San Lazzaro di Savena ha indetto un avviso per l’assunzione con contratto a ...

leggi...

Mediaset come Sky: fuga da Roma per Milano

Mediaset come Sky: fuga da Roma per Milano

ROMA – “Un pacchetto di tre giorni di sciopero contro l’ipotesi di ridimensionamento del centro produttivo Mediaset di Roma Palatino e il ...

leggi...

Segreto professionale anche ai pubblicisti

Segreto professionale anche ai pubblicisti

CALTANISSETTA – I giornalisti pubblicisti possono avvalersi del segreto professionale come i colleghi professionisti: un principio sancito anche dalla Corte d’appello di ...

leggi...

Se l’Inpgi ha paura, l’Inps è disperato

Se l’Inpgi ha paura, l’Inps è disperato

ROMA – Nel 2016 il patrimonio netto dell’Inps, per la prima volta dalla nascita dell'ente, va in negativo per 1,7 miliardi. Lo scrive ...

leggi...
Selezione pubblica per 1 addetto stampa

Selezione pubblica per 1 addetto

Scritto da Redazione il 19 Feb 2017 1
Mediaset come Sky: fuga da Roma per Milano

Mediaset come Sky: fuga da

Scritto da Redazione il 18 Feb 2017 2
Segreto professionale anche ai pubblicisti

Segreto professionale anche ai pubblicisti

Scritto da News il 18 Feb 2017 3
Se l’Inpgi ha paura, l’Inps è disperato

Se l’Inpgi ha paura, l’Inps

Scritto da News il 16 Feb 2017 4
Storica firma del Giornale di Brescia, aveva 74 anni. I funerali a Brescia

Addio al giornalista Gianni Gianluppi

Gianni Gianluppi

Gianni Gianluppi

BRESCIA – Il giornalista Gianni Gianluppi è morto a Brescia all’età di 74 anni. Storica firma del Giornale di Brescia, era da tempo provato dalle conseguenze di un ictus. Nato a Cremona il 30 giugno 1942, laureato in scienze politiche, Giovanni Gianluppi era giornalista professionista iscritto all’Ordine della Lombardia dal 2 dicembre 1975. Ha cominciato a lavorare a Bresciaoggi per poi passare, nel 1974, al Giornale di Brescia occupandosi di economia e sport, in particolare del Brescia Calcio, fino alla pensione, avvenuta nel 2005. Il nonno è stato tra i fondatori della concessionaria di pubblicità Manzoni, mentre il padre era responsabile dell’agenzia del Giornale di Brescia. Gianni Gianluppi lascia la moglie Maria

leggi...
Contratto per almeno 2 anni categoria D1 al Comune di San Lazzaro di Savena

Selezione pubblica per 1 addetto stampa

San Lazzaro di Savena

Isabella Conti

Isabella Conti

SAN LAZZARO DI SAVENA (Bologna) – Il Comune di San Lazzaro di Savena ha indetto un avviso per l’assunzione con contratto a tempo determinato e a tempo pieno per la durata di due anni, salvo proroga, di un Istruttore Direttivo “addetto stampa” categoria giuridica D1, da adibire allo Staff del Sindaco, Isabella Conti.
Per partecipare alla selezione bisogna possedere, oltre ai requisiti generali per l’accesso al pubblico impiego, l’iscrizione all’Ordine dei giornalisti (elenco professionisti o pubblicisti) e la laurea triennale, o specialistica, o

leggi...
Da Trieste un Manifesto per ridurre, arginare e combattere le degenerazioni della Rete

Parole O_stili, stop al linguaggio dell’odio

Parole ostiliTRIESTE – Fnsi e Assostampa del Friuli Venezia Giulia hanno partecipato alla manifestazione “Parole O_Stili”, aderendo al manifesto contro il linguaggio dell’odio e della violenza, in rete ma non solo, presentato ieri alla

leggi...
VERGOGNA TURCA – Erdogan sbatte in galera il corrispondente del giornale Die Welt

Turchia: arrestato il giornalista Deniz Yücel

Deniz Yücel

Deniz Yücel

ISTANBUL (Turchia) – Il ministero degli Esteri tedesco ha emesso un comunicato relativo lo stato di detenzione in cui si trova il corrispondente del giornale Die Welt, Deniz Yucel. Il giornalista, in possesso di passaporto sia turco

leggi...
Il Cdr dopo la ricapitalizzazione della società che ne scongiura la liquidazione

L’Unità è viva, ma non ancora salva

l’UnitàROMA – “L’Unità è viva, ma non è ancora salva”. Lo scrive il Cdr del quotidiano fondato da Antonio Gramsci e oggi diretto da Sergio Staino sottolineando “abbiamo appreso con soddisfazione” che l’assemblea dei soci dell’azienda ha deciso la ricapitalizzazione “che al momento scongiura la liquidazione e porterà ad una modifica degli assetti societari con la diminuzione della quota azionaria in capo alla fondazione Eyu del Partito Democratico”.
Viene ritenuto “molto positivo” anche il fatto che, “dopo la lunga battaglia condotta in prima fila dalla redazione del quotidiano”, la

leggi...
Concreta ipotesi di trasferimento. L’assemblea dei Cdr proclama 3 giorni di sciopero

Mediaset come Sky: fuga da Roma per Milano

MediasetROMA – “Un pacchetto di tre giorni di sciopero contro l’ipotesi di ridimensionamento del centro produttivo Mediaset di Roma Palatino e il conseguente trasferimento del personale a Milano. Dopo Sky, dunque, tocca a Mediaset fare i conti con l’idea di abbandonare la Capitale per concentrare la produzione a Milano.
Ad affidarlo ai Comitati di redazione del Tg5 e delle redazioni romane di News Mediaset, Tgcom24 e Videonews, sono stati i giornalisti riuniti in assemblea congiunta per confrontarsi sull’attuale situazione e sulle

leggi...
La nuova inchiesta della Procura di Roma sulla gestione del testimone Gelle

Omicidio Ilaria Alpi, sulla strada della verità

Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, assassinati a Mogadiscio il 20 marzo 1994

ROMA – C’è una nuova inchiesta della Procura di Roma legata all’omicidio della giornalista Ilaria Alpi e dell’operatore Miran Hrovatin, assassinati in circostanze mai chiarite il 20 marzo del 1994 a Mogadiscio. Si tratta di

leggi...
Depositate le motivazioni della sentenza che assolve José Trovato e Giulia Martorana

Segreto professionale anche ai pubblicisti

Josè Trovato e Giulia Martorana

Josè Trovato e Giulia Martorana

CALTANISSETTA – I giornalisti pubblicisti possono avvalersi del segreto professionale come i colleghi professionisti: un principio sancito anche dalla Corte d’appello di Caltanissetta, nelle motivazioni – ora depositate – della sentenza che ha scagionato José Trovato e Giulia Martorana, quest’ultima collaboratrice dell’Agi da Enna, accusati di favoreggiamento per non aver voluto rivelare le fonti di una notizia: l’imputazione era collegata al fatto che il codice di procedura penale riserva la facoltà di avvalersi del segreto solo agli iscritti all’elenco dei professionisti, mentre i due sono pubblicisti.
Nel processo i due imputati erano stati assolti sia dal

leggi...
“Carenze e contraddizioni” della legge sull’editoria della Repubblica del Titano

San Marino, libertà di stampa a rischio

Pietro Masiello e Alberto Chezzi, consigliere e presidente dell’Unione Sammarinese Giornalisti (Foto Giornalisti Italia)

SAN MARINO – “Carenze e contraddizioni” della legge sull’editoria della Repubblica di San Marino sono state denunciate dall’Unione Sammarinese Giornalisti e fotoreporter nel corso un incontro-dibattito organizzato dal Club

leggi...
L’agenzia di stampa aderisce alla campagna europea #milluminodimeno

Le “pillole” Agi contro gli sprechi energetici

agi_logo

Riccardo Luna

Riccardo Luna

ROMA – Agi Agenzia Italia aderisce all’iniziativa europea #milluminodimeno, promossa dal programma radiofonico Caterpillar di Radio2. Il 24 febbraio 2017 è la Festa del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, e l’agenzia vuole contribuire alla campagna M’illumino di meno, con azioni concrete e attività di

leggi...
L’azienda apre il confronto con il sindacato e i giornalisti sospendono lo sciopero

Radio Sportiva, contratti da regolarizzare

Radio SportivaPRATO – L’Associazione Stampa Toscana e la Priverno srl, editrice di Radio Sportiva, informano congiuntamente che questa mattina si è aperto un tavolo di trattativa volto alla risoluzione della vertenza in atto. Il tavolo proseguirà nei prossimi giorni, anche presso sedi istituzionali, con l’intesa di pervenire ad una conclusione favorevole nel minor tempo possibile.
La Redazione di Radio Sportiva, preso atto di tale nuovo scenario, dichiara di sospendere lo sciopero in atto sino alla conclusione del confronto. Conseguentemente, da domani, sabato 18 febbraio, Radio Sportiva riprenderà regolarmente l’abituale programmazione delle

leggi...
Il Ministro della Giustizia fissa per il 7 marzo in confronto sulle querele temerarie

Appello Fnsi a Mattarella per libertà stampa

Sergio Mattarella

Sergio Mattarella

Andrea Orlando

Andrea Orlando

ROMA – Appello al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, affinché individui “efficaci strumenti a tutela dell’articolo 21 della Costituzione” contro “l’inaudita e irresponsabile campagna di denigrazione e delegittimazione in atto nei confronti del libero esercizio del diritto di cronaca”. A lanciarlo è stata oggi la Federazione Nazionale Stampa Italiana denunciando “una campagna irresponsabile

leggi...
Per la prima volta il patrimonio netto della previdenza pubblica va sotto di 1,7 miliardi

Se l’Inpgi ha paura, l’Inps è disperato

INPSROMA – Nel 2016 il patrimonio netto dell’Inps, per la prima volta dalla nascita dell’ente, va in negativo per 1,7 miliardi.
Lo scrive la Corte dei conti, Sezione del controllo sugli enti, nella relazione sulla gestione finanziaria dell’Istituto nazionale di previdenza sociale per l’esercizio 2015, sulla base delle previsioni assestate 2016, ricordando quanto già annunciato dall’Inps.

leggi...
Non può eccedere il 50 per cento dell’ammontare complessivo dei ricavi

Editoria, aumenta il tetto dei contributi

rotativaROMA – Aumenta il tetto dei contributi pubblici alle imprese editrici. Un emendamento al decreto milleproroghe approvato dalla Commissione Affari costituzionali del Senato prevede che il contributo pubblico massimo liquidabile a ciascuna impresa editrice non può eccedere il 50 per cento dell’ammontare complessivo dei ricavi riferiti alla testata per cui si chiede il contributo.
La norma vigente prevedeva che l’ammontare complessivo doveva calcolarsi “al netto del contributo”, ma la modifica introdotta prevede la soppressione di tale previsione. Viene, inoltre, previsto che la nuova disciplina entri in vigore nell’esercizio successivo a

leggi...
Al processo per il crac dell’ex Ccf ed i contributi per l’editoria a coop “fittizie”

“Truffatore”, Verdini si sente offeso dal Pm

Denis Verdini

Denis Verdini

FIRENZE – Si è conclusa con la richiesta di assoluzione l’arringa in difesa del senatore di Ala, Denis Verdini, a processo a Firenze per il fallimento della banca da lui presieduta e per i presunti finanziamenti pubblici ai giornali di cui Verdini è ritenuto il “dominus”.
A pronunciarla il legale di Verdini, Franco Coppi, che aveva iniziato replicando al pm che “ha offeso Verdini dandogli del truffatore. Contro di lui enfasi ed entusiasmo accusatorio. La richiesta di pena è stata smisurata, c’è stato un travisamento delle prove e della personalità del Verdini, descritto come una persona assetata di potere e denaro”.

leggi...
design   emme21