“Malta è uno Stato mafioso”

“Malta è uno Stato mafioso”

LA VALLETTA (Malta) – «Mia madre è stata assassinata perché si è trovata tra la legge e coloro che cercano di violarla, ...

leggi...

Francesca Barra: “Minacciava di ardermi viva”

Francesca Barra: “Minacciava di ardermi viva”

ROMA – «Quando è venuta alla luce la mia storia d’amore con Claudio Santamaria sono stata subissata di minacce anche di morte. ...

leggi...

Riforma Inpgi: dai Ministeri ok a tutte le misure

Riforma Inpgi: dai Ministeri ok a tutte le misure

ROMA – Con l’approvazione, da parte dei Ministeri vigilanti, delle residue misure sulle quali erano stati richiesti ulteriori approfondimenti, giunge a compimento ...

leggi...

Elezioni Odg: i risultati regione per regione

Elezioni Odg: i risultati regione per regione

ROMA – Dai risultati del primo turno a quelli del ballottaggio; dal flop del Collegio nazionale per le minoranze linguistiche al pasticcio ...

leggi...
“Malta è uno Stato mafioso”

“Malta è uno Stato mafioso”

Scritto da News il 17 Oct 2017 1
Francesca Barra: “Minacciava di ardermi viva”

Francesca Barra: “Minacciava di ardermi

Scritto da News il 18 Oct 2017 2
Riforma Inpgi: dai Ministeri ok a tutte le misure

Riforma Inpgi: dai Ministeri ok

Scritto da Redazione il 18 Oct 2017 3
Elezioni Odg: i risultati regione per regione

Elezioni Odg: i risultati regione

Scritto da Redazione il 14 Oct 2017 4
Li promette il premier Muscat. L’ira dei figli e le piste investigative tra cui quella libica

Daphne: 1 milione di euro per trovare gli assassini

Daphne Caruana Galizia

Daphne Caruana Galizia

LA VALLETTA (Malta) – I tre figli di Daphne Caruana Galizia, la giornalista e blogger maltese impegnata a denunciare la corruzione, uccisa lunedì in un attentato, hanno criticato fortemente la promessa di ricompensa

leggi...
Piccoli dispositivi, i Token, “bloccheranno i tentativi di accesso non autorizzati”

Google: più protetti gli account dei giornalisti

GoogleROMA – Un programma di protezione avanzata per account sensibili come quelli di politici, giornalisti e imprenditori “che ritengono di essere ad alto rischio di attacchi”: Google annuncia nuovi strumenti nel mese della sicurezza informatica e a pochi giorni dalla violazione dell’account

leggi...
Redattore, dal 1956 al 1960, di “Cronache meridionali”, ci lascia numerosi saggi

Addio a Rosario Villari, lo storico del Mezzogiorno

Rosario Villari

Rosario Villari

ROMA – È scomparso all’età di 92 anni lo storico Rosario Villari. Lo conferma all’Adnkronos Lucio Villari, anch’egli storico, spiegando che il fratello Rosario è morto a causa delle complicazioni di una polmonite nella sua casa di Cetona, in Toscana, dove domani si terrà una cerimonia organizzata dal Comune.
Nato a Bagnara Calabra il 12 luglio del 1925, Villari ha iniziato gli studi universitari a Firenze e li ha conclusi a Messina, dove è stato allievo di Galvano Della Volpe. Storico del Mezzogiorno, ha svolto la sua attività di ricerca e studio in particolare rilanciando i temi meridionalistici a partire dalla sua prima attività pubblicistica.

leggi...
Possibile riscattare i periodi di praticantato non coperti da alcuna contribuzione

Riforma Inpgi: dai Ministeri ok a tutte le misure

inpgiROMA – Con l’approvazione, da parte dei Ministeri vigilanti, delle residue misure sulle quali erano stati richiesti ulteriori approfondimenti, giunge a compimento il percorso di riforma del sistema previdenziale dell’Inpgi.
Con atto n. 35/2017, infatti, il Consiglio di Amministrazione dell’Inpgi aveva recepito le ultime osservazioni formulate con le note ministeriali del 20 febbraio 2017 e del 4 maggio 2017, con le quali era stata approvata parzialmente la Riforma deliberata nel 2016.
I Ministeri vigilanti, con nota del 17 ottobre 2017, hanno espresso in proposito il loro parere favorevole. In dettaglio, queste le misure approvate:

leggi...
La giornalista, compagna dell’attore Claudio Santamaria, vittima dell’odio sul web

Francesca Barra: “Minacciava di ardermi viva”

Francesca Barra

Francesca Barra

ROMA – «Quando è venuta alla luce la mia storia d’amore con Claudio Santamaria sono stata subissata di minacce anche di morte. Una valanga di fango su di me e sui miei figli. Ero scioccata. Ma poi ho avuto paura che dalle parole si arrivasse ai fatti quando un utente con il nome falso ha iniziato a minacciarmi di morte, parlava di farmi ardere viva e cose simili. Mi sono sentita di colpo violentata nei miei affetti più cari, nei sentimenti».
Così Francesca Barra, giornalista e scrittrice, parla per la prima volta al settimanale “Chi” della assurda situazione nella quale si è venuta a trovare quando è

leggi...
I 28 ministri degli Affari europei contro le bufale ed a tutela dell’informazione

Ue a sostegno del giornalismo di alta qualità

EuropaLUSSEMBURGO – Anche se le notizie false sono sempre circolate da quando esiste l’informazione, è solo oggi che chiunque ha la possibilità di diffondere bufale ad un pubblico praticamente illimitato in una frazione di secondo. Ed è la ragione per cui anche l’Unione europea ha affrontato la questione al Consiglio Affari generali a Lussemburgo, in una particolare sessione dedicata al “dialogo sullo stato di diritto”.
I 28 ministri degli Affari europei (per l’Italia

leggi...
Il direttore Giuli e l’ex Amicone: “Una scelta traumatica, ma obbligata”

Tempi dice addio alla carta e trasloca sul web

TempiMILANO – “Nessun uomo è così vecchio da non immaginare di poter vivere un anno ancora, ammetteva Cicerone. Nessun direttore è così avveduto da non illudersi di poter restare in edicola una settimana di più”. Sono le amare considerazioni di Alessandro Giuli, direttore di Tempi, il settimanale di matrice cattolica che dice addio alla carta per rimanere in vita sul web. Un addio forzato, come spiega Giuli nel suo editoriale, ripercorrendo le ragioni della scelta.
“Poi arriva il momento in cui bisogna fare i conti con la realtà: dopo ventitré anni di onorata presenza, dopo nove mesi (una gestazione) di spericolato rilancio, Tempi si sveste del suo abito cartaceo e trasloca online. Ragioni economiche, anzitutto, – scrive il direttore – inducono a una scelta a modo suo traumatica ma obbligata. Le premesse della ripartenza erano chiare: il settimanale doveva viaggiare con le proprie gambe in termini di vendite, abbonamenti e fatturato

leggi...
Progetto di riforma per il rinnovamento del quotidiano sia cartaceo che digitale

Ok a Calabresi, la Repubblica cambia forma

la Repubblica L’Espresso

Tommaso Cerno

Tommaso Cerno

ROMA – Disco verde del Gruppo editoriale Gedi, editore de “la Repubblica”, al progetto di riforma presentato dal direttore Mario Calabresi per il rinnovamento del quotidiano nella sua edizione cartacea e digitale.
Entro fine anno il quotidiano si

leggi...
Le pubblicazioni di moda e spettacolo rappresentano un’arma in più dell’editoria

Le riviste femminili Usa attaccano Trump

Teen Vogue TrumpROMA – Questo il testo dell’articolo della redazione di Affari Internazionali dedicato allo spinoso problema tra Donald Trump e la stampa americana. Visto da una prospettiva particolare. Il “fenomeno Trump” ha coinvolto nei

leggi...
Innamorata della sua Valsesia, la raccontava sulle pagine de La Sesia. Aveva 56 anni

Addio a Manuela Castelletta, una penna sensibile

Manuela Castelletta (foto La Sesia)

Manuela Castelletta (foto La Sesia)

VERCELLI – Combatteva da anni contro una forma di mieloma che non le ha lasciato scampo. Nella sua casa di Lozzolo, in provincia di Vercelli, dove prende avvio la terra di Valsesia, è morta Manuela Castelletta, 56 anni, giornalista pubblicista, collaboratrice del bisettimanale La Sesia, firma prestigiosa per le recensioni letterarie e gli articoli di cronaca bianca.
Certo, ultimamente le cure mediche assai faticose l’avevano obbligata a diradare la sua presenza sulle pagine del giornale. Ma, quando scriveva, si faceva apprezzare per la brillantezza che accompagnava il suo ragionamento. Si potrebbe dire che i suoi articoli rappresentavano un atto

leggi...
Un volume speciale con storie e disegni dei maestri del fumetto italiano

Diabolik, 55 anni e un fascino inossidabile

La copertina del volume speciale di Diabolik realizzato dai maestri del fumetto

La copertina del volume speciale di Diabolik realizzato dai maestri del fumetto

ROMA – Diabolik compie 55 anni e il suo fascino è, addirittura, in aumento: il re del fumetto rinnova ogni mese con un albo inedito (arrivato all’episodio 850) il suo successo, confermandosi uno dei personaggi più amati dal pubblico

leggi...
Il giornalista Matthew Capuana Galizia: “Mia madre uccisa per le sue denunce”

“Malta è uno Stato mafioso”

Matthew Capuana Galizia e la madre Daphne

Matthew Capuana Galizia e la madre Daphne

LA VALLETTA (Malta) – «Mia madre è stata assassinata perché si è trovata tra la legge e coloro che cercano di violarla, come molti altri giornalisti coraggiosi. Ma è stata colpita anche perché era l’unica a farlo. Ecco cosa accade

leggi...
Lo Castri vice, Gallo segretario, Farinella tesoriere. Ditta presidente dei revisori

Odg Sicilia: Francese presidente della svolta

Giulio Francese, Salvatore Li Castri, Santo Gallo e Maria Pia Farinella

Giulio Francese, Salvatore Li Castri, Santo Gallo e Maria Pia Farinella

PALERMO –  È Giulio Francese il presidente del nuovo corso dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia. Nato a Palermo il 24 giugno 1958, è giornalista professionista dal 27 febbraio 1979 ed in pensione dal 2010 dopo una lunga carriera

leggi...
Partendo dai Panama Papers scoprì e rivelò gli illeciti finanziari della signora Muscat

Malta: su cosa indagava Daphne Caruana Galizia

Daphne Caruana Galizia

Daphne Caruana Galizia

LA VALLETTA (Malta) – Una potente esplosione, e la macchina che viene scagliata fuori strada. Tanto è servito a fermare Daphne Caruana Galizia, la giornalista d’inchiesta maltese morta il 16 ottobre alle 3 del pomeriggio

leggi...
Il consigliere uscente chiede il riconteggio delle schede e segnala il caso alla Procura

Odg, esposto di Franz: altri ineleggibili?

Cnog OdgROMA – “Presunte irregolarità nell’assegnazione delle preferenze per l’elezione degli 8 consiglieri nazionali professionisti del Lazio all’Ordine dei giornalisti”. A denunciarle è il consigliere nazionale uscente Pierluigi Roesler Franz, primo dei non eletti in Consiglio regionale per 16 voti, che chiede l’immediato intervento degli Organismi preposti per “accertare l’eventuale esistenza di irregolarità e per ripristinare la legalità nell’assegnazione dei voti di preferenza  attraverso il riconteggio delle preferenze”. Franz chiede, a tal proposito, la sospensione e/o rinvio della prossima seduta del Consiglio nazionale dell’Ordine di giornalisti, convocato per il 25, 26 e 27 ottobre prossimi, e nuove

leggi...
design   emme21