Il giornalista-deputato annuncia al conduttore Rai querela per il libro “Rivoluzione”

Anzaldi: “Bruno Vespa ha scritto il falso”

Da sinistra: Michele Anzaldi e Bruno Vespa

ROMA – “Nella sua ultima fatica storico-letteraria dal titolo Rivoluzione, edita anche da RaiLibri, il giornalista del servizio pubblico Bruno Vespa racconta di un incontro casuale che io avrei avuto il 25 aprile del 2016 con Salvini e

leggi...
Il sottosegretario conferma l’intenzione di affidare il servizio a Rai Parlamento

Crimi stacca la spina a Radio Radicale

Vito Crimi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria

MILANO – Su Radio Radicale “la posizione è molto chiara. È intenzione di questo Governo, mia e del Mise, che abbiamo seguito il dossier, di non rinnovare la convenzione con Radio Radicale”. A chiarirlo è Vito Crimi,

leggi...
La famiglia del giornalista ucciso smentisce la notizia di un mega risarcimento

Khashoggi, i figli: “Nessun accordo con Riad”

Jamal Khashoggi

DUBAI (Emirati Arabi Uniti) – La famiglia di Jamal Khashoggi, il giornalista del Washington Post assassinato nel consolato saudita a Istanbul nell’ottobre scorso, ha negato di aver trovato un accordo con le autorità saudite,

leggi...
La giornalista esperta di Medio Oriente: “200 colleghi in carcere, ne usciranno?”

Marta Ottaviani ci spiega la Turchia

Marta Ottaviani, ospite dei Rotary Club di Biella, Vallemosso e Valsesia (foto Giornalisti Italia)

BIELLA – “In Turchia, duecento giornalisti stanno in carcere e forse non usciranno mai più. Con loro 40 generali, 2 mila intellettuali e, addirittura, alcuni Imam poco disposti alle direttive del regime”.

leggi...
Il sottosegretario all’Editoria non gradisce un articolo e si scaglia contro il Gruppo Gedi

Crimi mette all’indice L’Espresso e la Repubblica

ROMA – «Tra informazione e propaganda c’è un abisso, ma é ormai evidente che i giornali del Gruppo Editoriale Gedi, da Repubblica a L’Espresso, hanno valicato questo confine per passare dal fare informazione al fare mera

leggi...
Il sottosegretario anticipa i temi degli Stati generali “per riformare il settore”

Vito Crimi: “Così cambieremo l’editoria”

Da sinistra: il sottosegretario all’Editoria, Vito Crimi, e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte

ROMA – Ci siamo. Domani è un giorno importante: prendono il via gli “Stati Generali dell’Informazione e dell’Editoria”. Un percorso che ci condurrà ad una riforma strutturale del settore, oramai necessaria e non più

leggi...
Vicesindaco e consigliere si accusano a vicenda. Rossi (Odg): “Sconcertante”

A Piacenza c’è chi parla “troppo” con Libertà

Giovanni Rossi, presidente Odg Emilia Romagna

PIACENZA – «È sconcertante la polemica in atto a Piacenza tra il consigliere comunale Antonio Levoni e la vice-sindaca Elena Baio. In sostanza si accusano reciprocamente di parlare “troppo” con i giornalisti del quotidiano locale Libertà».
È quanto rileva l’Ordine dei giornalisti dell’Emilia Romagna, guidato da Giovanni Rossi, che sottolinea: «Ovviamente le questioni politiche che sottendono tale polemica in questa sede non interessano,

leggi...
Il ministro dell’Interno contro la vignetta sulla legittima difesa: “Chi semina odio?”

Vauro e il “selfie fatale”: Salvini minaccia querela

Vauro e la sua vignetta sul ministro Salvini

ROMA – Matteo Salvini minaccia di querelare Vauro per una vignetta in cui il ministro dell’Interno scambia una pistola per un cellulare e si fa un selfie sparandosi un colpo in fronte. “Selfie fatale. Quando scambiò la pistola per

leggi...
L’Assostampa: “Non tutti i dipendenti sono stati ricollocati, vedi l’addetto stampa”

Torino, Salone del libro: c’è chi ancora non lavora

TORINO – «Domani, con la conferenza stampa di presentazione, muoverà il suo primo passo l’edizione 2019 del Salone del Libro. Un traguardo importante per la città e per gli enti pubblici, che hanno guidato il complesso

leggi...
Quello di oggi rischia di essere l’ultimo numero del quotidiano di Puglia e Basilicata

Vogliono assassinare la Gazzetta: fermiamoli!

Giuseppe Mazzarino (dal 1989 al 2012 componente del Cdr della Gazzetta) e il giornale di oggi: potrebbe essere l’ultimo

BARI – Vogliono assassinare la Gazzetta del Mezzogiorno. Per imperizia, noncuranza o, peggio, perché a pensare male si fa peccato, ma sovente (come ricordava il divo Giulio) si indovina, per uno studiato progetto.

leggi...
design   emme21