Rossi (Fnsi): “Assolutamente necessario cambiare l’articolo 35 della legge di stabilità”

Uffici stampa pubblici: la legge li mette a rischio

ROMA – Preoccupazione suscitano norme contenute nella legge di stabilità che, se applicate, porterebbero alla perdita del lavoro per numerosi colleghi che svolgono attività giornalistica nella pubblica amministrazione, con particolare riferimento alle Province ed alle Regioni. Nello specifico, questo accadrebbe a seguito di quanto previsto dall’articolo 35, comma 15, relativo…

Leggi tutto

Nel Fondo straordinario, operativo, anche 2 milioni per cassa integrazione e solidarietà

Editoria: 7 milioni alle pmi, 11 alle nuove assunzioni

ROMA – Diventa realtà il Fondo straordinario per l’Editoria, con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto del presidente del Consiglio dei ministri con il quale sono state ripartite le risorse per gli interventi di sostegno all’editoria, istituito dall’articolo 1 (comma 261)

Leggi tutto

A decidere saranno le Sezioni Unite della Cassazione. L’input, un ricorso della Rai

Giornalisti al lavoro fino a 70 anni?

ROMA – In considerazione delle ricadute sul sistema pensionistico delle Casse previdenziali a gestione separata, ma anche per ragioni più generali di bilancio dello Stato, decideranno, molto probabilmente, le Sezioni Unite della Cassazione – e non la Sezione lavoro – se i giornalisti che lavorano in maniera subordinata e che…

Leggi tutto

La Fnsi: “Le pesanti multe stroncano sul nascere i giornali più piccoli, specie on line”

Ddl diffamazione: via il carcere, arriva il bavaglino

ROMA – Pare proprio non ci sia verso per fare una legge che fino in fondo sorregga la libertà di stampa, il diritto dei cittadini alla piena informazione senza condizionamenti impropri. Bene la cancellazione del carcere per i giornalisti, malissimo il bavaglino delle mega multe e delle norme

Leggi tutto

L’Unione Cronisti: “La rettifica non è chiara e le multe sono troppo salate”

Ddl diffamazione: si può e si deve fare meglio

ROMA – Con 170 sì, 10 no e 47 astenuti il Senato ha approvato stamani il ddl sulla diffamazione che deve adesso tornare alla Camera, la quale l’aveva approvato in prima lettura un anno fa. Il testo approvato dai senatori introduce miglioramenti rispetto a quello di Montecitorio, ma non costituisce…

Leggi tutto

No al carcere per i giornalisti e alle querele temerarie, ma multe da 10mila euro al web

Ddl sulla diffamazione: via libera del Senato

ROMA – L’Aula del Senato dà il via libera al ddl sulla diffamazione con 170 “sì”, 10 “no”, 47 gli astenuti. Il testo torna ora alla Camera. Tra i punti principali del disegno di legge, lo stop al carcere per i giornalisti, l’introduzione del diritto dall’oblio, oltre a quello di…

Leggi tutto

Il segretario Fnsi Siddi: “La politica italiana non vuole allinearsi agli standard europei”

Diffamazione: “Via il carcere, resta il bavaglio”

ROMA – Sembra proprio che la politica italiana non riesca o non voglia rispondere ai richiami europei sugli standard della libertà di stampa. Le novità sul processo legislativo di riforma sulle norme sulla diffamazione, emerse dal dibattito generale di ieri nel Senato, sono fuori linea e, se tradotte in nuovi…

Leggi tutto

Siddi: “Il caso calabrese sia da stimolo per il Governo. Contributi alle imprese serie”

Editoria: è “l’Ora” di non commettere più errori

ROMA – “L’andamento del mercato nell’editoria non garantisce affatto il pluralismo della stampa, anzi rischia di annientarlo per sempre”. È il messaggio forte e chiaro emerso alla Sala Stampa della Camera dei deputati

Leggi tutto

Vuoti regolamentari, stranezze, dimenticanze, omissioni, notizie ingannevoli dell’Odg

Caso Allam, intervenga il ministro della Giustizia

ROMA – Il caso Magdi Allam ha posto in evidenza un delicato problema giuridico preliminare di non facile soluzione per il quale sarebbe opportuno richiedere un parere al Ministero della Giustizia. Si tratta della decorrenza della norma contenuta nel

Leggi tutto

Se l’Odg ha violato il regolamento, tutto il vertice dovrebbe rassegnare le dimissioni

Magdi Allam: “Esigo le scuse dall’Ordine”

MILANO – “Se l’Ordine dei giornalisti dovesse aver violato il proprio regolamento, come minimo tutto il vertice dovrebbe immediatamente rassegnare le dimissioni”. Magdi Cristiano Allam prende spunto da un’analisi di Franco Abruzzo per rincarare la dose nei confronti dell’assurdo procedimento per “islamofobia” aperto nei suoi confronti dal Consiglio nazionale di…

Leggi tutto

Se Renzi vuol ridurre la spesa pubblica, cominci da una norma già costata 5 miliardi

Doppie pensioni ai parlamentari. E io pago!

ROMA – In questi tempi di gravi ristrettezze economiche, il governo Renzi ha come obiettivo primario quello di ridurre, tagliare, evitare sperperi e sprechi. Ieri il premier ha smentito l’idea rilanciata dal ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, di ricalcolare retroattivamente con il sistema contributivo un numero consistente di pensioni da…

Leggi tutto