Eduardo Lamberti Castronuovo sconvochi subito il processo in piazza di martedì

Bruciamo sul rogo il giornalista Michele Inserra?

Michele Inserra

Michele Inserra

Eduardo Lamberti Castronuovo

E. Lamberti Castronuovo

REGGIO CALABRIA – Dispiace che una persona perbene, come il dott. Eduardo Lamberti Castronuovo, sindaco di San Procopio e assessore provinciale alla legalità, ma soprattutto stimato medico ed editore dell’emittente televisiva Reggio TV, oltre che iscritto nell’elenco pubblicisti dell’Ordine dei giornalisti, si faccia vincere dall’ira, commettendo il più grave degli errori: chiamare “a raccolta tutte le persone per bene” contro un giornalista, Michele Inserra, senza minimamente interrogarsi se, nell’aizzare le folle, non corra il rischio – nella terra in cui ha scelto di indossare la fascia tricolore – di armare la mano di chi il “bene” lo conosce solo nelle peggiori declinazioni di quella pseudocultura che risponde al nome di ’ndrangheta.
“La disperazione peggiore di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile”, scriveva uno dei maggiori letterati del nostro Paese, quel Corrado Alvaro, calabrese e giornalista, che meglio di ogni altro è riuscito a concentrare in una frase il dramma delle persone perbene che, in questa terra di Calabria, hanno visto e vedono ancora spegnersi i sogni e le speranze di poter vivere onestamente una vita “normale”. Una frase spesso evocata da Lamberti, nel suo “salotto dell’editore”, più volte teatro di lunghe ed amare riflessioni sulla criminalità organizzata.
Se Michele Inserra è un diffamatore lo diranno Leggi tutto

Dopo la denuncia del giornale, il sindaco si scaglia contro Il Quotidiano del Sud

Processione con inchino, il caso San Procopio

Il titolo dell’articolo di Michele Inserra sul Quotidiano del Sud

Il titolo dell’articolo di Michele Inserra sul Quotidiano del Sud

REGGIO CALABRIA – A distanza di quarantotto ore dal caso dell’inchino della Vara davanti all’abitazione del boss Giuseppe Mazzagatti a Oppido Mamertina, un altro caso è finito sotto la lente della Procura di Reggio Calabria e dei carabinieri e sempre nella diocesi di Oppido-Palmi. L’8 luglio scorso, infatti, altre “anomalie religiose” sono state riscontrate nella festa patronale a San Procopio, piccolo centro della Piana di Gioia Tauro che conta meno di 600 anime.
Durante la processione della statua del Leggi tutto

Da Franco Siddi e Carlo Parisi gli auguri della Fnsi al collega mons. Salvatore Nunnari

I 50 anni di sacerdozio dell’arcivescovo-giornalista

Il segretario generale della Fnsi, Franco Siddi, e l’arcivescovo-giornalista Salvatore Nunnari

Franco Siddi e Mons. Salvatore Nunnari

COSENZA – Mons. Salvatore Nunnari, arcivescovo-giornalista di Cosenza-Bisignano e presidente della Conferenza Episcopale Calabra, festeggia oggi 50 anni di ordinazione sacerdotale. A concelebrare la solenne celebrazione eucaristica, alle ore 18 nella cattedrale di Cosenza, saranno il cardinale Giuseppe Bertello, presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, ed i vescovi della Calabria e di altre regioni del Sud, presenti assieme a sacerdoti, suore e rappresentanti delle associazioni e dei movimenti cattolici e laici. Con i fedeli, testimonieranno la loro presenza anche le autorità Leggi tutto

Dino Venturoni de “Il Centro” di Teramo se l’è cavata con la frattura di una gamba

Giornalista travolto da un pirata della strada

Il Centro TeramoTERAMO – Il caposervizio della redazione di Teramo del quotidiano “Il Centro”, Dino Venturoni, è stato travolto da un pirata della strada mentre, finito il lavoro in redazione, stava attraversando la strada per far ritorno a casa.
Dino Venturoni, 50 anni, giornalista professionista iscritto all’Ordine d’Abruzzo dal 16 giugno 1992 Leggi tutto

Dopo “l’inchino”, il direttore dell’Ora della Calabria scrive ai vescovi della Calabria

Un Rosario ad Oppido contro la barbarie

Mons. Salvatore Nunnari e Luciano Regolo nella redazione de “l’Ora” occupata dai giornalisti

Mons. Salvatore Nunnari e Luciano Regolo durante l’occupazione dell’Ora

OPPIDO MAMERTINA (Reggio Calabria) – Vescovi di Calabria, l’episodio di Oppido Mamertina può e deve diventare un punto di svolta per evitare che, in futuro, si ripetano barbariche strumentalizzazioni della fede e della religione.
Convinto di questo, sapendo che presto vi riunirete per discutere di quanto è accaduto e concordare un’azione congiunta, vi rivolgo umilmente, da uno dei tanti credenti di questa regione, una proposta.
Perché tutti insieme non presiedete un Rosario collettivo in processione per le vie, proprio di Oppido Mamertina, per chiedere alla Santissima Madonna delle Grazie di liberare la Calabria dal giogo Leggi tutto

Consiglio Nazionale al fianco dei giornalisti che da due mesi sono senza stipendio

Appello della Fnsi per far vivere l’Unità

unitaROMA – Il Consiglio Nazionale della  Federazione della Stampa Italiana, preoccupato per le decisioni del Consiglio di Amministrazione e del partito di riferimento, il Pd, che ne ha garantito sin qui la sua esistenza storica, ha espresso piena solidarietà ai colleghi de l’Unità da due mesi senza stipendio e posti, oggi, di fronte alla drammatica prospettiva Leggi tutto

Lo ordina il giudice del lavoro di Firenze, che parla di “licenziamento illegittimo”

Maggio Musicale: “Reintegrate Susanna Colombo”

Susanna Colombo

Susanna Colombo

FIRENZE – Fu un licenziamento “illegittimo” e per questo Susanna Colombo, ex responsabile dell’ufficio stampa del Maggio Musicale fiorentino, dovrà essere reintegrata, “con un rapporto a tempo indeterminato full time”, nelle funzioni dalle quali venne allontanata il 24 dicembre 2010.
Lo ha deciso il giudice del lavoro del tribunale di Firenze Roberta Santoni Rugiu che ha condannato la Fondazione del Teatro, difesa dallo studio Zucchinali e Trifirò e da Cecilia De Re, anche al pagamento di tutti gli arretrati e al versamento degli eventuali oneri contributivi, dal 1996, che dovessero risultare necessari.
L’allora sovrintendente del Teatro del Maggio, Francesca Colombo, insieme agli auguri di Natale annunciò all’addetta stampa che il contratto, in scadenza il Leggi tutto

Per la Cassazione testate qualificate sono quelle con almeno 4 professionisti assunti

Praticantato giornalistico solo nei termini di legge

Pierluigi Roesler Franz

Pierluigi Roesler Franz

ROMA – Le Sezioni Unite Civili della Cassazione, supremo organo interpretativo del diritto in Italia, con una discutibile sentenza (é la n. 15296 del 4 luglio 2014 pagine 15-16 e 17) hanno stabilito che “in tema di lavoro giornalistico, e con riferimento all’iscrizione al Registro dei praticanti, é da ritenersi tuttora operante il limite numerico minimo di giornalisti professionisti richiesto dall’art. 34 della legge n. 69 del 1963 per l’esercizio del praticantato, dovendo escludersi che l’evoluzione tecnologica degli ultimi anni (uso di computers, informatica) possa consentire, in sede ermeneutica, l’eliminazione o riduzione di tale limite”.
Pertanto, non essendo stato dimostrato Leggi tutto

Minacciato dalla malavita slovacca dopo aver smascherato un vasto giro di riciclaggio

Accoltellato il giornalista Antonio Papaleo

Antonio Papaleo

Antonio Papaleo

NAPOLI – È stato accoltellato da otto giovani malviventi a Phuket in Thailandia, Antonio Papaleo, il giornalista italiano minacciato dopo aver smascherato un giro di riciclaggio di denaro che si estendeva dall’Europa orientale a Dubai e Hong Kong, e aver testimoniato nel processo contro lo slovacco Juraj Jariabka.
Il cronista di 44 anni, di origini calabresi, il cui appello è stato raccolto dal quotidiano napoletano online Retenews24, mentre era ad Hong Kong, si trovava nella città thailandese, a bordo di una moto, quando è stato aggredito da una banda composta per lo più da adolescenti, che lo ha accerchiato e pugnalato due volte allo stomaco.
Ricoverato d’urgenza, gli è stata asportata la milza per le gravi condizioni riportate, mentre alcuni organi restano gravemente compromessi. Dapprima in un reparto comune, Papaleo è stato spostato in una camera privata sorvegliato dalla polizia thailandese. La prognosi è di 10 giorni ed Leggi tutto

Scroscianti applausi alla relazione di Franco Siddi che ha ottenuto il 72% dei voti

Il Consiglio Nazionale Fnsi approva il Contratto

La relazione de segretario generale della Fnsi, Franco Siddi, oggi in Consiglio Nazionale

La relazione de segretario generale della Fnsi, Franco Siddi, oggi in Consiglio Nazionale

ROMA – Dopo la Giunta Esecutiva e la Commissione Contratto, anche il Consiglio Nazionale della Fnsi ha approvato, con il 72,05 per cento dei voti, la relazione del segretario generale Franco Siddi sull’accordo per il rinnovo del Contratto  nazionale di lavoro giornalistico per il triennio 2014-2016.
Un lungo e scrosciante applauso, al termine dei 39 minuti di relazione, ha accompagnato quello che, di fatto, ha rappresentato un vero e proprio voto di fiducia del Consiglio Nazionale al segretario generale che ha sventato il tentativo di cancellazione del Contratto che Leggi tutto

Mentre Sergio Santo è stato nominato dg della nuova Rai Com

Maria Pia Ammirati alla guida di Rai Teche

Maria Pia Ammirati

Maria Pia Ammirati

ROMA – Via libera del Consiglio di amministrazione della Rai alla nomina di Maria Pia Ammirati, giornalista e scrittrice, attualmente vice direttore di Rai 1, alla direzione di Rai Teche. Mentre Sergio Santo è stato nominato direttore generale della nuova struttura Rai Com, guidata da Leggi tutto

Dopo la figuraccia di gennaio, oggi il bis: 61 voti a favore, 51 contrari e 5 bianche

Ordine dei giornalisti ancora spaccato sulla riforma

Odg

Enzo Iacopino

Enzo Iacopino

ROMA – Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, ancora una volta, spaccato sulla riforma della legge istitutiva. Dopo la figuraccia del gennaio scorso, quando il presidente Enzo Iacopino, forzando la mano, aveva respinto la proposta di rinvio (raccogliendo appena 59 voti favorevoli contro 57 contrari), oggi il bis: 61 voti a favore, 51 contrari e 5 schede bianche. Decisamente pochi per presentarsi in Parlamento con una proposta di legge “ampiamente condivisa”.
Alla base della spaccatura le solite motivazioni: Leggi tutto

Approvata la relazione del segretario generale sul rinnovo dell’accordo 2014-2016

La Commissione Contratto Fnsi-Fieg è con Siddi

Franco Siddi, segretario generale della Fnsi

Franco Siddi, segretario generale della Fnsi

ROMA – La Commissione Contratto Fnsi-Fieg ha approvato la relazione del segretario generale Franco Siddi sull’accordo per il rinnovo del contratto di lavoro giornalistico per il triennio 2014-2016. Un voto che non lascia spazio a dubbi: 28 voti a favore, 12 contrari e 3 astenuti.
Dopo circa sette ore di interventi, nella sala Walter Tobagi della Fnsi, a Roma, la Commissione Contratto ha, infatti, approvato il documento della maggioranza che, “preso atto del dibattito svoltosi, lo fa proprio e invita la Giunta Esecutiva e il Segretario Leggi tutto

Luciano Regolo sul sacerdote di Oppido: “I ceffoni li meriterebbe lui, non Musolino”

“Viva la stampa coraggiosa che scuote l’omertà”

Luciano Regolo

Luciano Regolo

Ho appreso dell’inchino al boss della statua della Madonna delle Grazie a Oppido Mamertina a Milano, dove mi trovavo per problemi di famiglia che mi hanno assorbito totalmente per diversi giorni. Questa vicenda è una ferita dolorosa per ogni credente, per ogni calabrese che ami la propria terra.
Il fatto che l’icona della Madre di Dio venga usata come atto di sudditanza e venerazione verso chi platealmente ignora le leggi divine (oltre a quelle dello Stato) e perpetra violenze e soprusi per i propri tornaconti dovrebbe far ribollire il sangue a ogni cattolico.
Il più sintetico e incisivo messaggio lasciatoci dal Leggi tutto

Veronica Brunati, giornalista argentina di Marca sposata con Jorge “Topo” López

Muore giornalista, la moglie lo scopre da un tweet

Jorge Lopez

Jorge Lopez

ST.PAUL (Brasile) – Il giornalista argentino Jorge “Topo” Lopez, 38 anni, cronista del quotidiano sportivo Olé e di Radio Network, inviato in Brasile per la Coppa del Mondo di calcio, è morto questa mattina a St. Paul in un incidente stradale che ha coinvolto il taxi sul quale viaggiava con un’autovettura rubata.
Lopez era sposato con la collega spagnola Veronica Brunati, giornalista di Marca, ed aveva due figli di 3 e 4 anni. Veronica ha appreso della morte del marito, da un tweet dell’allenatore dell’Atletico Madrid, Diego Pablo Simeone, che – non immaginando certo che Leggi tutto