Enrico Romagnoli accusato di non intervistare un assessore “politicamente avverso”

Se l’assessore chiede di radiare il giornalista

AOSTA – “Oggi sei stato grande. Un vero professionista. Hai fatto di tutto per non intervistare chi aveva lavorato sodo per questa grande iniziativa. Complimenti, dovrebbero radiarti dall’Ordine. Piccola vendetta? Comunque io sorrido

Leggi tutto

Tutto come previsto: i pubblicisti della Valle d’Aosta “fuori” dal Consiglio nazionale

Ordine dei giornalisti e democrazia violata

AOSTA – L’avevamo previsto, ma il Ministero della Giustizia non ci ha nemmeno risposto e l’Ordine nazionale ha fatto spallucce eludendo quasi totalmente le contestazioni alla legge rappresentate formalmente. Ora non è dato di sapere se l’Ordine regionale della Valle d’Aosta, che si ritrova senza rappresentanti pubblicisti al Consiglio nazionale,…

Leggi tutto

Pochi i 39 voti di Moreno Vignolini anche se lo sloveno eletto ne ha presi appena 9

Odg: Valle d’Aosta a Roma senza pubblicista

AOSTA – È la Valle d’Aosta la regione d’Italia nella quale il consigliere nazionale pubblicista eletto ha riportato meno voti: 39. Pertanto, Moreno Vignolini, eletto al primo turno, non siederà in Consiglio nazionale per fare posto al rappresentante delle minoranze linguistiche: lo sloveno Giorgio Banchig che, beffa delle beffe, di voti…

Leggi tutto

Costerà 147 mila euro e per il sindaco Pd “non è obbligatoria la selezione pubblica”

Aosta, al Comune addetto stampa “a scelta”

AOSTA – L’Amministrazione comunale di Aosta intende procedere al conferimento ad un soggetto esterno dell’incarico di addetto stampa del Comune sostenendo che “la disciplina di riferimento, dettata dalla l. r. 22/2010, non prevede l’obbligo di procedere ad una selezione pubblica per l’individuazione del soggetto cui conferire l’incarico di cui all’art. 15…

Leggi tutto

L’editore annuncia l’intenzione di avviare la procedura di licenziamento collettivo

Telecity taglia il personale: 70 posti a rischio

CASTELLETTO D’ORBA (Alessandria) – Licenziamento collettivo in vista per 60-70 dipendenti del gruppo editoriale che gestisce le emittenti Telecity, Telestar e Radiocity. Ad annunciarlo è lo stesso editore comunicando l’intenzione di avviare le procedure di interruzione del rapporto di lavoro con la metà dell’attuale forza lavoro e di procedere alla chiusura…

Leggi tutto