Ha semplicemente riportato quanto scritto sull’atto di chiusura delle indagini

Ragusa, sequestrato Pc al giornalista Di Raimondo

Antonio Di Raimondo

Antonio Di Raimondo

RAGUSA – Riportare quanto scritto sull’atto di chiusura delle indagini, e quindi un atto pubblico, è per i magistrati della Procura di Ragusa un reato. In base a questa assurda convinzione hanno disposto la perquisizione della abitazione di Antonio Di Raimondo, direttore della testata on-line Corrierediragusa.it, al quale è stato anche sequestrato il computer portatile.
Di Raimondo ha pubblicato la notizia di un giro di falsi invalidi individuato dalla Guardia di finanza nella quale figurava come indagato un investigatore delle Fiamme gialle. La notizia diffusa non era coperta da segreto, visto che a tutti gli indagati era stato notificato l’atto giudiziario di chiusura delle indagini.
Si è trattato di un attacco alla libertà di stampa e al diritto-dovere del giornalista di informare l’opinione pubblica,

leggi...
Ali Rowghani lascia per dissidi interni. Resterà come “advisor”

Twitter: si dimette il direttore operativo

Ali Rowghani

Ali Rowghani

ROMA – Cambio ai vertici di Twitter. Il direttore operativo Ali Rowghani, dopo dissidi interni, si dimette dall’incarico, ma continuerà a lavorare come “advisor” dell’amministratore delegato. Twitter – riporta l’agenzia Bloomberg – non prevede di assumere un sostituto.
“Goodbye Twitter. E’ stato un viaggio fantastico, ne custodirò i ricordi”, scrive Rowghani in un cinguettio. Già direttore finanziario alla Pixar, Rowghani era entrato in Twitter quattro anni fa.
Secondo quanto riporta il Financial Times, il social sta tentando di frenare i timori degli investitori su un possibile rallentamento

leggi...
Il Garante per la Privacy: “La minaccia cibernetica, la sfida più temibile per gli Stati”

“Internet ha sempre più potere, anche politico”

Antonello Soro

Antonello Soro

ROMA – “Siamo perennemente connessi e siamo disposti, spesso inconsapevolmente, a consegnare informazioni in cambio di vantaggi o comodità. Quasi attoniti davanti alla ‘grande fiera delle meraviglie’ dei prodotti digitali”. Parola di Antonello Soro, Garante per la Privacy.
Riportiamo, di seguito, i passi salienti della relazione del Garante per il 2013:
“Quelle cedute però non sono soltanto le nostre generalità, ma la radiografia completa di interessi, opinioni, consumi, spostamenti, in sostanza pezzi della nostra vita che come tessere di un

leggi...
Il cdr chiede spiegazioni. L’azienda: “Traffico comprato in modo trasparente”

Corriere.it: contatti gonfiati?

Corriere.itMILANO – Care lettrici e cari lettori, 
ieri la rivista specializzata Wired ha pubblicato un articolo, che suscita sconcerto e indignazione, in cui si sostiene che la nostra azienda avrebbe gonfiato i contatti di Corriere.it. Nel servizio online viene addirittura mostrato un video che documenterebbe

leggi...
Sono le richieste di rimozione di link dopo il riconoscimento del diritto all’oblio

In 41mila chiedono a Google un colpo di spugna

GoogleROMA – Google ha ricevuto dai cittadini europei più di 41mila richieste di rimozione di link a loro riferiti, dopo che l’azienda ha reso disponibile, venerdì scorso, un modulo da compilare online (https://support.google.com/legal/contact/lr_eudpa?product=websearch) per inoltrare le richieste. Lo rende noto il Financial Times, che ha interpellato fonti vicine alla compagnia americana.
Google ha introdotto il meccanismo di richieste online di rimozione di informazioni personali dopo la sentenza della Corte Europea del

leggi...
Censurati i vari siti di Big G in vista del 25° anniversario della repressione

Cina: Google bloccato pensando a Tienanmen

Un cittadino cinese depone fiori sulla “tomba” di Google

Un cittadino cinese depone fiori sulla “tomba” di Google

PECHINO (Cina) – Le autorità cinesi hanno bloccato diversi siti di Google in vista del 25° anniversario della repressione di piazza Tienanmen. A denunciarlo è un gruppo di monitoraggio della censura, GreatFire.org, secondo il quale da ieri risultano inaccessibili le

leggi...
La talpa che ha svelato al mondo il programma di sorveglianza segreto degli Usa

Nsgate, Snowden chiede asilo politico in Brasile

Edward Snowden

Edward Snowden

BRASILIA (Brasile) – Edward Snowden ha reso noto di aver chiesto asilo politico in Brasile. “Mi piacerebbe tantissimo vivere in Brasile”, ha dichiarato la talpa che ha svelato al mondo il programma di sorveglianza segreto della National Security Agency americana, in un’intervista a Globo Tv.
L’asilo temporaneo concesso a Snowden dalla Russia scade ad agosto e gli Stati Uniti hanno revocato il passaporto all’ex tecnico informatico, limitando le sue opzioni di viaggio.


leggi...
Pc “zombie” in grado di infettare tra 500mila e 1 milione di computer nel mondo

Polizia Postale ed Fbi smantellano una rete hacker

hackerROMA – Un’operazione congiunta di Polizia Postale e Fbi ha portato allo smantellamento di una Botnet, ossia una rete di pc “zombie”, in grado di infettare ben 500mila-1 milione di computer nel mondo, 10mila in Italia. Si stima un danno economico nell’ordine di 100 milioni di euro.
Il nome dato all’operazione è “Game Over Zeus”, dal virus informatico utilizzato per infettare i computer delle vittime. Questo malware, che rientra

leggi...
Basterà compilare un formulario on line per essere “dimenticati” sul web

Google riconosce agli europei il diritto all’oblio

GoogleROMA – Google apre all’Europa sul diritto all’oblio. Il colosso di internet lancia un servizio attraverso il quale i cittadini europei possono richiedere la rimozione di link dai risultati di ricerca. L’azienda rende disponibile un formulario da compilare online (ecco il

leggi...
Un gruppo di hacker iraniani ha sottratto dati per almeno 3 anni

Si fingono giornalisti per spiare la Difesa Usa

bigstock-Hacker-Typing-On-A-Laptop-44548564WASHINGTON (Usa) – Un gruppo di hacker iraniani ha spiato per almeno tre anni centinaia di responsabili della Difesa e diplomatici statunitensi attraverso falsi profili creati su Facebook, Twitter, LinkedIn e un sito “civetta” chiamato NewsOnAir.org.
E’ quanto emerge da un rapporto diffuso dall’azienda specializzata in cyber-intelligence iSight Partners, secondo il quale dal 2011 gli hacker della Repubblica

leggi...
design   emme21