Giovedì 25 febbraio dibattito pubblico in diretta sulla webtv della Camera dei Deputati

Informazione, politica e social: etica e diritti

Da sinistra, in alto: Diego Ciulli, Carlo Parisi, Carlo Verna, Francesco Saverio Vetere; sopra: Primo Di Nicola, Massimiliano Capitanio, Antonio Pavolini e Marco Scialdone

ROMA – L’attualità degli ultimi giorni ha messo in evidenza la stretta relazione tra l’evoluzione dell’industria dei media, lo stato di salute del dibattito pubblico e la salvaguardia dei diritti fondamentali in una società democratica.
Per poter parlare di un vero “ecosistema dell’informazione” è necessario che l’industria guardi oltre il consolidamento di rapporti di forza tra vecchi e nuovi attori, definendo le proprie scelte in un quadro di responsabilità che investe, innazitutto, la consapevolezza del proprio ruolo nella qualità della vita pubblica.
La conferenza, organizzata dall’Uspi, l’Unione Stampa Periodica Italiana, avrà il titolo “Informazione, politica e social: tra diritti e responsabilità etica”, si terrà giovedì 25 febbraio 2021 nella Sala Stampa della Camera dei Deputati dalle ore 12 (fino alle 13,30 circa) e sarà fruibile sulla webtv della Camera al link: https://webtv.camera.it.
Il programma della giornata, coordinata da Carlo Parisi, direttore del quotidiano Giornalistitalia.it, vedrà la partecipazione di sette relatori suddivisi in due panel. Nel primo Francesco Saverio Vetere (segretario generale Uspi), Carlo Verna (presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti), Diego Ciulli (Public Policy di Google), Massimiliano Capitanio (deputato della Lega, segretario della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi della Camera dei Deputati).
Nel secondo panel: Marco Scialdone (docente di diritto e gestione dei contenuti e servizi digitali all’Università Europea di Roma), Antonio Pavolini (analista dell’industria dei media digitali) e Primo Di Nicola (senatore del M5S, vice presidente della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi del Senato della Repubblica).
L’evento sarà uno spunto di riflessione con i professionisti del settore e le figure istituzionali che si occupano del tema per proseguire il lavoro di crescita e sviluppo del settore che Uspi prontamente si ripropone di svolgere. (giornalistitalia.it)

PARTECIPA ANCHE TU:
Registrazione 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *