Con le intercettazioni su presunte irregolarità commesse dal ministro della Giustizia

The Intercept, un giornale fa tremare il Brasile

ROMA – Nuove intercettazioni divulgate da The Intercept Brasil, il giornale online, edito dal giornalista americano Gleen Greenwald, che da settimane denuncia presunte irregolarità commesse dal ministro della Giustizia brasiliano, Sergio Moro, quando era giudice dell’inchiesta Lava Jato.

Gleen Greenwald

In base ai messaggi di testo pubblicati, che The Intercept avrebbe ricevuto da una fonte anonima, il coordinatore della task-force di inquirenti di Curitiba, Deltana Dallagnol, si sarebbe mostrato reticente nel commentare il caso del senatore Flavio Bolsonaro, figlio del presidente Jair Bolsonaro, indagato per movimenti atipici di denaro nel conto del suo ex assessore Fabricio Queiroz.
Secondo The Intercept, Dallagnol era preoccupato del fatto che lo scandalo potesse danneggiare la nomina di Moro a un posto vacante nella Corte suprema.
Intanto, la leader del governo al Congresso, deputata Joice Hasselmann, ha pubblicato un video sui social denunciando che il suo cellulare sarebbe stato clonato come accaduto anche a Moro e ad altre autorità giudiziarie, i cui presunti dialoghi privati sull’applicazione Telegram sono diventati di dominio pubblico. (ansa)

 

I commenti sono chiusi