Storico corrispondente dl Corriere dello Sport - Stadio aveva 69 anni. Colpito da un ictus

Addio Ciccio Rialti, cantore della Fiorentina

Alessandro “Ciccio” Rialti

FIRENZE – Giornalismo toscano in lutto per l’improvvisa scomparsa di Alessandro “Ciccio” Rialti, storico corrispondente da Firenze del Corriere dello Sport – Stadio. Aveva 69 anni e oggi pomeriggio è stato colpito da un ictus che, poche ore dopo il ricovero all’Ospedale Careggi del capoluogo toscano, lo ha strappato alla vita.
Nato il 21 marzo 1951, era giornalista pubblicista iscritto all’Ordine della Toscana dal 23 maggio 1978.
Profondo cordoglio per la scomparsa di Alessandro Rialti viene espresso dal presidente dell’Associazione Stampa Toscana, Sandro Bennucci, e dal presidente del Gruppo toscano giornalisti sportivi (Ussi), Franco Morabito, che, affranti dal dolore, a nome dei rispettivi Consigli direttivi si stringono alla sua famiglia «nel più profondo cordoglio e in un ricordo che non ci abbandonerà mai».
«Carissimo collega – ricordano Bennucci e Morabito – da tempo immemorabile era uno dei cronisti di punta della Fiorentina, che raccontava con la sua prosa pacata e, al tempo stesso, appassionata».
«È veramente difficile, in questo momento, parlare di Alessandro Rialti al passato. È stato – sottolineano i presidenti di Ast e Ussi – un giornalista amato dai tifosi della Fiorentina e anche dai colleghi, molti dei quali, nemmeno più giovani, hanno imparato da lui i rudimenti di una professione, o se volete di un mestiere, che entra nel sangue e non ti abbandona più».
Anche la Fiorentina saluta Alessandro Rialti: «Grande tifoso della Fiorentina, prima ancora che cronista, ha sempre raccontato la “sua” squadra con passione e calore, vivendo in prima persona la storia viola e della città, confrontandosi sempre direttamente con giocatori, tecnici e dirigenti e facendolo con il suo stile».
Il presidente Rocco Commisso, suo figlio Joseph, il dg Joe Barone, il ds Daniele Pradè, Giancarlo Antognoni, Dario Dainelli, il mister Beppe Iachini, il responsabile della comunicazione Alessandro Ferrari, tutta la dirigenza, la squadra, lo staff, l’ufficio stampa e tutti i dipendenti della società sono «vicini ai familiari in questo momento di profondo dolore e ricorderanno sempre con affetto Alessandro “Ciccio” Rialti». (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi