Carlo Parisi (Fnsi): “Meritato riconoscimento al valore del collega e della redazione”

Tgr Rai Calabria: Pandullo caporedattore

Pasqualino Pandullo

COSENZA – È il calabrese Pasqualino Pandullo il nuovo caporedattore della Testata Giornalistica Regionale Rai della Calabria. Lo ha nominato, oggi pomeriggio, il direttore della Tgr nazionale, Alessandro Casarin, dopo il “job posting” effettuato dalla Rai, martedì scorso a Roma, alla presenza dell’amministratore delegato Fabrizio Salini.
Nato a Tropea, attuale provincia di Vibo Valentia, il 14 febbraio 1958, Pandullo è giornalista professionista iscritto all’Ordine e al Sindacato Giornalisti della Calabria dal 27 giugno 1986. Sposato con Anna Margiotta e padre di Jose Maria, dopo gli esordi, nel 1986, al quotidiano Oggisud di Nino Doldo, il 1° gennaio 1988 è stato assunto in Rai come redattore e, da promozione a promozione, da dodici anni è vice caporedattore della Tgr Calabria.
Docente di tecnica degli audiovisivi in un corso di perfezionamento post lauream in metodologie dell’informazione e della comunicazione all’Università della Calabria. è stato presidente regionale dell’Ucsi e fondatore e presidente fino al 2015 dell’Accademia degli affaticati promotrice del Premio letterario nazionale Tropea”. Pasqualino Pandullo succede a Luca Ponzi che, il 6 giugno scorso, ha assunto la guida della Tgr Liguria.
A Pasqualino Pandullo, «serio e stimato collega che, in trentun anni di onorata carriera alla Tgr Calabria  si è sempre distinto per equilibrio e professionalità», i migliori auguri di buon lavoro dal segretario generale aggiunto della Fnsi, Carlo Parisi, anche a nome del Sindacato Giornalisti della Calabria.
«La nomina di Pandullo – sottolinea Parisi – è un meritato riconoscimento al collega e alla professionalità dell’intera redazione calabrese che, in Pasqualino, avrà un timone sicuro per continuare a garantire un’informazione professionale di qualità al servizio dei cittadini in nome della difesa dei diritti e della libertà di stampa». (giornalistitalia.it)

 

 

I commenti sono chiusi