L’ultima “aggiornatissima” fatica di Franco Abruzzo su leggi e regolamenti

Ecco il “Manuale di base dei giornalisti italiani”

Franco Abruzzo

Franco Abruzzo

MILANO – La legge professionale dei giornalisti “aggiornatissima” con la normativa di riforma del 2011/2012, più il regolamento sulla formazione continua, i chiarimenti ministeriali sul Consiglio territoriale di disciplina e il regolamento per i ricorsi innanzi al Consiglio nazionale di disciplina. E’ il “Manuale di base dei giornalisti italiani”, l’ultima fatica di Franco Abruzzo che, con questo vademecum, mette a disposizione dei colleghi le ultime novità normative relative all’Ordine dei giornalisti.
Calabrese di nascita (Cosenza il 3 agosto 1939) e lombardo d’adozione (è residente a Sesto San Giovanni), Francesco Abruzzo, laureato in Scienze politiche, giornalista professionista dal 3 febbraio 1963, ha ricoperto importanti incarichi professionali e istituzionali: cronista giudiziario e caposervizio de “Il Giorno”, caposervizio Interni, redattore capo centrale e articolista de “Il Sole 24 Ore”; presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia (dal 15 maggio 1989 al 7 giugno 2007), vicepresidente del Cup (Comitato unitario delle professioni) di Milano.
Docente di diritto dell’informazione all’Università Iulm di Milano, insegna anche Storia del giornalismo all’Università degli studi di Milano Bicocca ed è autore del “Codice dell’informazione e della comunicazione” edito dal Centro di Documentazione Giornalistica e direttore del sito “francoabruzzo.it ” e di una newsletter quotidiana. E’ stato, inoltre, direttore del mensile dell’Ordine dei giornalisti di Milano “Tabloid”, presidente dell’Associazione “Walter Tobagi” per la Formazione al Giornalismo, l’ente senza scopo di lucro che ha gestito l’Istituto “Carlo De Martino”. Attualmente è presidente dell’Unp@it (Unione nazionale pensionati per l’Italia), portavoce del Mil (Movimento Informazione e Libertà), consigliere dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia e dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti, “incarichi tutti – tiene a precisare – onorifici e a titolo gratuito”. Il manuale di base di Franco Abruzzo

I commenti sono chiusi