Il Cdr invita i colleghi a segnalare eventuali richieste di “disponibilità” a lasciare Livorno

Il Telegrafo, massima allerta sui trasferimenti

FIRENZE – Il Comitato di redazione del quotidiano La Nazione ha incontrato azienda e direzione per fare il punto sulla riorganizzazione degli organici della testata dopo la chiusura del Telegrafo di Livorno.
Il Cdr ha ribadito e chiesto il rispetto degli accordi e ottenuto che azienda e direttori sospendano ogni tipo di decisione o azione che riguardi lo spostamento di colleghi da una redazione all’altra, per evitare tensioni e violazioni delle norme contrattuali.

Sandro Bennucci, presidente Ast

“Come Comitato di redazione – è l’appello ai colleghi – vi chiediamo quindi di rivolgervi subito al Cdr se verrete contattati dalla direzione per sondare eventuali disponibilità al trasferimento. Le parti si rivedranno la prossima settimana, mercoledì, a Firenze. Nel frattempo, il Cdr avvierà colloqui con i colleghi per cercare soluzioni alternative e concordate, tenuto conto che un accordo firmato dall’azienda e dalla direzione c’è già e che va rispettato”.
Se non sarà possibile trovare un’intesa prima del 18 luglio, giorno in cui è fissato un nuovo incontro del Coordinamento del Gruppo, il Cdr tutelerà i colleghi in ogni sede e soprattutto vaglierà le possibilità di impugnare gli accordi non rispettati dall’azienda”.
Sulla vertenza nata con la chiusura de Il Telegrafo di Livorno, Associazione Stampa Toscana, presieduta da Sandro Bennucci, e Fnsi rimangono vigili e pronti a dare ogni sostegno al corpo redazionale e al Cdr. (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi