Aperto un fascicolo dopo una denuncia e la segnalazione del Sindacato dei giornalisti

“Caccia all’untore” a Crotone: indaga la Procura

La Procura di Crotone

CROTONE – La Procura della Repubblica di Crotone ha delegato la locale Squadra Mobile ad indagare su “fughe di notizie relative a soggetti risultati positivi al Covid-19”. Lo rende noto la Questura della città calabrese.
Il fascicolo è stato aperto a seguito della denuncia presentata, nel primo pomeriggio di oggi, da una persona presente nella lista diffusa sui social, e della richiesta di intervento del Prefetto di Crotone, Tiziana Tombesi, avanzata dal Sindacato Giornalisti della Calabria.
«Si registrano – comunica la Questura di Crotone – tramite circuiti social ovvero di messaggistica istantanea notizie relative a dati sensibili che attengono la sfera sanitaria e privata. A prescindere dalle implicazioni di natura penale e di violazione della privacy, si invitano tutti ad evitare che si perpetuino tali deplorevoli e spiacevoli episodi».
«Come convenuto anche con la locale Prefettura, – prosegue la Questura – si confida nel consueto spirito collaborativo dei mass media per una corretta informazione, al fine di evitare facili strumentalizzazioni». (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
Coronavirus: a Crotone è caccia all’untore

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *