Il controllo sociale è fondamentale in uno Stato democratico. La lezione di Cordero

Intercettazioni, la Giustizia non è cosa loro

Guido Columba

Guido Columba

Giuseppe Pignatone

Giuseppe Pignatone

ROMA – “La sola cosa più importante del rendere giustizia, è il vedere come il giudice la rende”. (Franco Cordero – Procedura penale, Nona edizione, 1987, p. 1138). Il maestro del diritto penale ha fotografato in una frase fulminante il discrimine tra uno Stato liberale e uno autoritario. I sudditi

leggi...
Solidarietà dell’Unci ai cronisti del quotidiano di Agrigento “Grandangolo”

Non spetta al Pm decidere cosa pubblicare

GrandangoloAGRIGENTO – L’Unione cronisti è solidale con i redattori del quotidiano online “grandangoloagrigento.it” messo sotto accusa dal procuratore aggiunto di Palermo, Teresa Principato, per aver pubblicato una notizia sull’architetto Giuseppe Tuzzolino.

leggi...
Per il governo Renzi “non bisogna ledere le sfere personali nella pubblicabilità”

Intercettazioni, dalla censura all’autocensura

Guido Columba

Guido Columba, presidente Unci

Matteo Renzi

Matteo Renzi

ROMA – Chi non vorrebbe che un cittadino innocente non finisca sulla bocca di tutti per via delle intercettazioni delle sue telefonate con un grande corruttore? Tutti. A partire dai giornalisti che potrebbero così lavorare in pace e non essere seppelliti da accuse false e strumentali che hanno il

leggi...
Cronista del Resto del Carlino esclusa da una conferenza stampa: scoppia la bufera

Giornalista “non gradita” ai Carabinieri di Jesi

carabinieriJESI (Ancona) – Non è compito di un comandante dei Carabinieri decidere se un cronista, regolarmente iscritto all’albo e incaricato di coprire il servizio dai vertici della sua testata, merita o non merita di partecipare a una conferenza stampa. Il Consiglio direttivo del Sigim (Sindacato giornalisti marchigiani) e la Giunta del Gcm (Gruppo cronisti marchigiani) denunciano la grave violazione del diritto-dovere di cronaca verificatasi sabato scorso, 14 giugno, alla caserma dei Carabinieri di Jesi, dov’era convocata una conferenza stampa

leggi...
Columba (Unci): “Non possiamo sapere cosa facciano Consiglio di Stato e Tar”

Per la giustizia amministrativa è silenzio stampa

Guido Columba

Guido Columba

ROMA – Per paura della possibile corruzione del personale, la Giustizia amministrativa ricorre a un black out dell’informazione che impedisce ai cittadini di sapere cosa facciano Consiglio di Stato e Tribunali amministrativi regionali (Tar) che decidono sulle vicende degli enti pubblici e quindi, a maggior ragione, con il bisogno del controllo dei cittadini.
Con ciò ribaltando la sentenza di uno dei massimi giuristi italiani, Franco Cordero: “La sola cosa più importante del rendere giustizia è il vedere come il giudice la rende”.
Perché dietro le cortine fumogene del segreto tutto può avvenire. Lo sanno bene

leggi...
Il Garante propugna una modifica del Codice deontologico che costringe i giornalisti all’autocensura

La privacy grimaldello per aiutare i “soliti noti”

Guido Columba

Guido Columba

Antonello Soro

Antonello Soro

ROMA – Antonello Soro, Garante per la protezione dei dati personali, propugna una modifica del Codice deontologico dei giornalisti che ha tre direttrici: proteggere politici e potenti, sterilizzare le intercettazioni, costringere i giornalisti all’autocensura eliminando le notizie di cronaca.
Il Garante evidentemente ignora un passaggio essenziale di una moderna concezione del diritto di cronaca, da anni sostenuta nelle sue sentenze dalla Corte dei diritti dell’Uomo di Strasburgo: sono i cittadini ad essere i titolari del diritto di cronaca, ai cronisti compete

leggi...
design   emme21