Un seminario e la “lectio” di Stella per ricordare lo storico direttore della Scuola

Urbino: l’Ifg omaggia Silvano Rizza

Silvano Rizza

Gian Antonio Stella

URBINO (Pesaro-Urbino) – Fine settimana particolarmente intenso alla Scuola di giornalismo di Urbino. Oggi un seminario sull’Europa, che sarà tenuto da Anguel Konstantinov Beremliysky, addetto stampa della Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Beremliysky (che lavora per la Commissione europea dal 2008) è un profondo conoscitore del funzionamento dell’Ue. In precedenza aveva lavorato nel settore privato come media analyst. E’ stato anche addetto stampa dell’Ambasciata italiana a Sofia e collaboratore di diverse testate fra le quali AP Com, l’Occidentale e Standart (Bulgaria).
Domani, sabato 5 aprile, invece, la Scuola di giornalismo ricorderà il fondatore e primo direttore, Silvano Rizza, scomparso nel settembre scorso. Rizza ha formato generazioni di giornalisti ai quali insegnava a non affrontare temi generici, ma a girare per le strade della città e raccontarne la vita, mettendone in luce tutti i problemi che quotidianamente dovevano essere affrontati.
“Il giornalista – diceva ai suoi allievi – deve vivere la cultura del dubbio, non quella del sospetto”. Rizza, toscano d’origine, è stato per anni alla guida della cronaca del Messaggero, di cui è stato anche condirettore. Nella sua lunga carriera ha lavorato al Tempo, al Giorno, al Giornale di Sicilia, alla Rai e a Paese Sera. Per dodici anni ha diretto la Scuola di giornalismo di Urbino.
Per ricordare questo grande maestro l’Ifg ha organizzato diverse iniziative che avranno il momento culminante domani, alle 11.30, con la lectio di Gian Antonio Stella su “La stampa e il Palazzo”. L’incontro con Stella si svolgerà nell’aula sospesa del Dipartimento in Scienze della comunicazione e discipline umanistiche, in via Saffi.
Prima dell’incontro con Stella, alle 9.30, sempre nell’aula sospesa del Dipartimento in Scienze della comunicazione e discipline umanistiche, si svolgerà un incontro su “Data Journalism, cultura digitale e innovazione” con la partecipazione di Luca Tremolada (giornalista e blogger) e Massimo Russo (direttore di Wired). Con questa iniziativa la Scuola di giornalismo vuole ricordare un suo allievo, Luca Dello Iacovo, recentemente scomparso.
A queste due importanti iniziative possono partecipare, oltre agli allievi dell’Ifg, anche i giornalisti marchigiani (non ci sono limitazioni di posti in quanto l’aula sospesa dell’Università può ospitare fino a 200 persone). In ogni caso è sempre indispensabile la prenotazione alla Segreteria dell’Ordine (info@odg.marche.it) responsabile dell’assegnazione dei crediti formativi.
Nel pomeriggio di domani, infine, alle 15.30, nella sede dell’Ifg (via della Stazione) si svolgerà una piccola cerimonia per intitolare l’aula magna dell’Istituto a Silvano Rizza. Sempre a Rizza sarà intestata una borsa di studio che sarà assegnata a uno dei praticanti della Scuola di giornalismo. Alle 17 ci sarà invece la presentazione dell’Associazione degli ex allievi, anch’essa intitolata a Silvano Rizza.

I commenti sono chiusi