Viveva a Mosca, ma era tornata per assistere la madre in un villaggio alla periferia di Kiev

Ucraina: uccisa la giornalista Oksana Gaidar

Oksana Gaidar

KIEV (Ucraina) – Aumenta il numero dei giornalisti uccisi in Ucraina. Durante un attacco dell’artiglieria russa, tra l’11 e il 12 marzo scorsi, è morta la giornalista ucraina Oksana Gaidar che si trovava nel villaggio di Shevchenkove, nel distretto Brovary di Kiev. Lo ha reso noto il presidente dell’Unione Nazionale dei Giornalisti dell’Ucraina, Serhiy Tomilenko, aggiungendo che nel bombardamento è morta anche la madre della collega, Lydia.

Serhiy Tomilenko

Oksana Gaidar è nata e si è laureata in giornalismo all’Università Nazionale Shevchenko di Kiev, per poi trasferirsi con il marito e il figlio a Mosca. Suo padre, Yuri Gaidar, era il vicedirettore del quotidiano Sportivnaya Gazeta. In Ucraina era tornata dopo lo scoppio della guerra per stare vicino alla madre.
Tomilenko ricorda che Oksana Gaidar, nota con lo pseudonimo “Ruda Pani”, «denunciava le ambizioni imperiali del governo russo e il suo desiderio di stabilire il controllo sull’Ucraina ad ogni costo».
Nel suo ultimo tweet, dell’11 marzo, Oksana scriveva: «Da ieri non abbiamo luce, la connessione Internet sfarfalla e ci si riesce a collegare a malapena e i russi non lasciano andare via nessuno e sparano sulle auto e persino le biciclette. Si può stare solo seduti tranquillamente a casa». (giornalistitalia.it)

I GIORNALISTI UCCISI IN UCRAINA
26 febbraio, Kherson: Dealerbek Shakirov, Around You;
1 marzo, Kiev: Yevheniy Sakun, 49 anni, Tv Channel Live;
2 marzo, Vasilkov: Sergey Pushchenko, 61 anni, Accademia Nazionale dei Giornalisti
4 marzo, Bucha: Zoreslav Zamojskij, 43 anni;
5 marzo, Yahidne: Roman Nezhyborets, TV channel Dytynets;
6 marzo, Mykolaiv: Viktor Dudar, 44 anni, Express;
6 marzo, Irpin: Pavlo Lee, 33 anni, Tv channel Dom
11 marzo, Mariupol: Viktor Didov, Sigma Tv;
12 marzo, Shevchenkove: Oksana Gaidar;
13 marzo, Irpin: Brent Anthony Renaud, 51 anni, Time Studios;
14 marzo, Horenka: Pierre Zakrzewski, 55 anni, Fox News, e Oleksandra “Sasha” Kuvshynova, 24 anni, Ngo Krai;
18 marzo, Zaporizhzhia: Oleg Yakunin, Afisha.zp;
23 marzo, Popasna: Yuriy Oliynyk, 39 anni, Channel 24 e Zaxid.net;
23 marzo, Podolsky: Oksana Baulina, 42 anni, The Insider;
24 marzo, Lukianivka: Serhiy Zayikovsky, Plomin, e Denys Kotenko, 25 anni, addetto stampa Ministero degli affari dei Veterani Ucraini;
1 aprile, Vyshgorod: Maxim Levin, 41 anni, Lb;
2 aprile, Mariupol: Mantas Kvedaravicius, 45 anni, director, filmaker;
2 aprile, Melekino: Yevhen Bal, Unione Nazionale dei Giornalisti dell’Ucraina;
23 aprile, Odessa: Valerie Glodan, 28 anni;
28 aprile, Kiev: Vera Girich, 52 anni, Radio Svodoba;
4 maggio, Kiev: Oleksandr Makhov, Tv Dom e Ukraina 24;
data imprecisata: Oleksandr Lytkin, dtp.kiev.ua;
data imprecisata: Lilia Humyanova;
data imprecisata: Alexander Kuvshinov.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *