Fnsi e Asr al fianco del rappresentante sindacale Paolo Dal Dosso

Rds licenzia senza motivo l’unico giornalista

RdsROMA – La Federazione Nazionale della Stampa Italiana sostiene con ogni mezzo la vertenza sindacale contro il licenziamento, senza giustificato motivo, per il giornalista Paolo Dal Dosso dell’emittente radio Rds.
Anche a nome dell’Associazione Stampa Romana, la Fnsi ha chiesto un incontro urgente con l’editore Edoardo Montefusco, con la cui azienda il collega Dal Dosso, rappresentante sindacale, aveva già in corso una vertenza per l’agibilità sindacale interna.
Il licenziamento deciso unilateralmente, e senza motivo, da Rds è un fatto di gravità assoluta. Colpisce, infatti, l’unico giornalista pienamente contrattualizzato dall’emittente nello stesso momento in cui l’azienda si appresta ad esternalizzare, senza alcun confronto con i lavoratori, parte della sua produzione. Ma nessun affidamento di attività produttiva specifica può avvenire in questo modo e a discapito dell’organizzazione strutturale e dei livelli occupazionali propri dell’azienda.
Dovrà perciò essere chiarita, sino in fondo, la situazione di Rds. Il Sindacato tutto è al fianco del collega a tutela del ruolo primario dell’informazione, del valore dell’attività professionale interna e del posto di lavoro ingiustamente tagliato. Nessuno sforzo sarà trascurato per il ritiro del licenziamento e per il riavvio delle corrette relazioni sindacali con Rds.

I commenti sono chiusi