Dal Consiglio nazionale due gruppi di lavoro a tutela e per lo sviluppo della professione

Odg, puntiamo su deontologia e uffici stampa

Paolo Corsini, Giulio Francese, Carlo Parisi e Pierluigi Roesler Franz

ROMA – Rendere al passo coi tempi il «Testo unico dei doveri del giornalista» e intraprendere tutte le iniziative possibili per sfruttare al massimo le potenzialità degli uffici stampa e di tutto il settore della comunicazione. Questo l’obiettivo dei Gruppi di lavoro “Deontologia” e “Uffici stampa e comunicazione” costituiti oggi, con voto unanime, dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, presieduto da Carlo Bartoli, riunito al Unahotels Decò di Roma.

Carlo Bartoli, Elide Giordani, Giuseppe Mazzarino e Gianfranco Ricci

Il punto di partenza, ovviamente, è il Testo unico dei doveri del giornalista in vigore dal 1° gennaio 2021, nato dall’esigenza di armonizzare i precedenti documenti deontologici al fine di consentire una maggiore chiarezza di interpretazione e facilitare l’applicazione di tutte le norme, la cui inosservanza può determinare la responsabilità disciplinare dell’iscritto all’Ordine.
Testo unico che recepisce i contenuti dei seguenti documenti: Carta dei doveri del giornalista; Carta dei doveri del giornalista degli Uffici stampa; Carta dei doveri dell’informazione economica; Carta di Firenze; Carta di Milano; Carta di Perugia; Carta di Roma; Carta di Treviso; Carta informazione e pubblicità; Carta informazione e sondaggi; Codice di deontologia relativo alle attività giornalistiche; Codice in materia di rappresentazione delle vicende giudiziarie nelle trasmissioni radiotelevisive; Decalogo del giornalismo sportivo.
Il Gruppo di lavoro “Deontologia”, coordinato da Marco Volpati, è formato dai consiglieri nazionali Paolo Corsini, Giulio Francese, Fabrizio Franchi, Pierluigi Roesler Franz, Michele Lorusso, Carlo Parisi, Maurizio Paglialunga, Oreste Pivetta, Lavinia Rivara e Walter Scognamiglio e dai componenti esterni Giannetto Baldi, Ancilla Fumagalli, Elide Giordani, Giuseppe Mazzarino, Gianfranco Ricci e Domenico Sammartino.

Emilio Bonavita, Andro Merkù, Luca Romagnoli e Antonio Sasso

Il Gruppo “Uffici Stampa e comunicazione”, coordinato dal vicepresidente del Cnog, Angelo Baiguini, è invece composto dai consiglieri nazionali Emilio Bonavita, Elisabetta Cosci, Dino Stefano Frambati, Andrea Merkù, Giuseppe Murru, Luca Romagnoli, Michele Francesco Romano e Antonio Sasso e dai componenti esterni Cristina Cosentino, Giuseppe Gandolfo, Maria Alessandra Lizzi, Paolo Quadrozzi, Antonio Valentini e Moreno Vignolini. (giornalistitalia.it)

Angelo Baiguini, Beppe Gandolfo, Antonio Valentini e Marco Volpati

Un commento

  1. Alberto Cafarelli

    Speriamo in bene. Qualcosa deve cambiare e in presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *