Il nuovo portale Ansa sfida vincente di leale cooperazione tra editore e giornalisti

L’informazione primaria come bene essenziale

Franco Siddi

Franco Siddi

ROMA – E’ ancora una volta il Presidente Napolitano a mettere “i puntini sulle i” e a chiarire il valore dell’informazione primaria come bene essenziale. Le notizie di interesse pubblico, quelle buone come quelle cattive, devono essere portate sempre a conoscenza dei cittadini con correttezza, alta professionalità e lealtà.
Le osservazioni del Capo dello Stato, fatte in occasione della presentazione del nuovo portale dell’Ansa, rappresentano un riconoscimento per il lavoro delle agenzie di stampa – che dell’informazione primaria sono il motore – e in particolare della stessa Ansa, “agenzie di bandiera” nazionale.
L’iniziativa innovatrice dell’Ansa ha un particolare significato, in un momento di grande crisi ma anche di colossali trasformazioni che richiedono intelligente e leale cooperazione tra editori e giornalisti al fine di assicurare valore all’informazione professionale in tutte le piattaforme disponibili.
La sfida del nuovo portale dell’Ansa è motivo di fiducia nel futuro di un’industria editoriale che sappia, e voglia, mettere sempre al centro i contenuti e la cultura propria dell’informazione corretta e puntuale.
Laddove, come all’Ansa, concorrenti volontà (editore, direttore e giornalisti rappresentati dal loro comitato di redazione) mettono al centro la cultura editoriale e la professionalità, le sfide del futuro appaiono sicuramente meno incerte e sostenute da una partecipazione che è sempre la carta vincente.

I commenti sono chiusi