A Cava de’ Tirreni un ciclo di seminari per gli studenti patrocinato dall’Odg Campania

Le ragioni dell’uomo nel racconto giornalistico

Gianni Giannattasio, Eugenio Ciancimino e Ottavio Lucarelli

CAVA DE’ TIRRENI (Salerno) – “Le ragioni dell’uomo nel racconto giornalistico” è il tema di un ciclo di seminari per e con i ragazzi e le ragazze dell’Istituto superiore “Della Corte-Vanvitelli” di Cava dei Tirreni.

Franca Masi

Promosso dalla dirigente scolastica Franca Masi e con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Campania ed il partenariato dell’Associazione Comunicazione & Territorio, è stato inaugurato dal presidente dell’Odg Campania, Ottavio Lucarelli.
Cinque gli appuntamenti programmati, condotti da giornalisti ed esperti nel campo della comunicazione, dell’etica e della deontologia professionale. Vi partecipano alunne ed alunni del terzo e quarto anno interessati e motivati al tema proposto «secondo criteri e modalità definiti dalla istituzione scolastica», spiega Filomena Iannella, responsabile dell’Area storico-umanistica.
«Ai partecipanti – precisa la docente coordinatrice dei seminari, Daniela Buongiorno – sarà rilasciato un attestato utilizzabile quale credito scolastico ed in più un riconoscimento per la formazione ricevuta agli alunni ed alunne che supereranno una prova finale di esercitazione giornalistica».

I ragazzi dell’Istituto “Della Corte-Vanvitelli” di Cava de’ Tirreni impegnati nel seminario

Il primo seminario su “Forme e tecniche del linguaggio giornalistico nell’informazione locale” è stato tenuto da Gianni Giannattasio. Per quelli successivi sono relatori Carlo Pecoraro con esercitazioni “On air con i podcast”, Luigi Gravagnuolo su “La democrazia dell’informazione: da Internet all’intelligenza artificiale”, Carlo Verna su “Lingua e mediazione audio/video, on-line e social” ed Angelo Scelzo su “Codici ed Etica dell’informazione”.
Trattandosi della sperimentazione di «una alleanza educativa tra scuola, studenti, famiglie e risorse educative presenti sul territorio», che la preside Franca Masi vuol rendere “stabile”, «abbiamo posto nel tema – commenta Eugenio Ciancimino, direttore del ciclo dei seminari – la centralità dell’intelligenza umana per la lettura, la comprensione ed il racconto dei fatti e fenomeni della cronaca corrente, offrendo ai ragazzi ed alle ragazze qualche strumento di conoscenza e di discernimento in più e complementare rispetto a quelli curriculari».
Con il supporto organizzativo del direttore dalla rivista Web Ulisseonline, Pasquale Petrillo, e delle redattrici, Carolina Milite ed Angela Senatore, l’obiettivo del progetto – spiega Silvia Lamberti, presidente di Comunicazione & Territorio – è quello di «aumentare nei giovani partecipanti la consapevolezza dell’importanza di un sistema dell’informazione democratico, attivo e funzionale in una società dove i social media e le fake news incentivano una fruizione sempre più emotiva e superficiale delle informazioni». (giornalistitalia.it)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *