Attesa la decisione di Presidenza del Consiglio e Ministero del Lavoro anche per il Cda

Inpgi: il Mef sostituisce i propri sindaci

Angela Stefania Adduce, dirigente generale della Ragioneria dello Stato

ROMA – Con la nomina dei sindaci Angela Stefania Adduce (effettivo) e Gianluca Laganà (supplente), il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha designato i suoi nuovi rappresentanti all’Inpgi, l’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani, sul quale ha poteri di vigilanza assieme al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Angela Stefania Lorella Adduce, lucana di Pomarico, dopo aver conseguito il diploma di maturità al liceo scientifico di Matera, si è laureata in scienze statistiche e demografiche all’Università La Sapienza di Roma con una tesi su “La disoccupazione giovanile nel Mezzogiorno”, relatore il prof. Paolo Sylos Labini, e dopo aver lavorato al Ministero della Salute e all’Agenzia nazionale per i Servizi sanitari, è arrivata al Mef distinguendosi prima da dirigente dell’Ispettorato Generale di Finanza e successivamente dell’Ispettorato per la Spesa Sociale.
Dal 10 marzo 2015 è dirigente generale della Ragioneria Generale dello Stato e coordinatore del Tavolo tecnico per la verifica degli adempimenti regionali. Si occupa, tra l’altro, del monitoraggio e dell’affiancamento delle Regioni con alti disavanzi sanitari nella predisposizione ed esecuzione dei piani di rientro.
Gianluca Laganà, laureato in economia e commercio all’Università di Messina, è, invece, dirigente dell’Ufficio VI dell’Ispettorato Generale per gli ordinamenti del personale e l’analisi dei costi del lavoro pubblico della Ragioneria Generale dello Stato.
Adduce e Laganà prendono il posto di Roberto Alessandrini e Rosa Maria Antignani, che hanno ricoperto l’incarico nel quadriennio precedente.

Vito Branca

Si attendono, invece, notizie su conferme o sostituzioni dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, rispetto agli uscenti Vito Branca (presidente del Collegio Sindacale) e Maria Antonietta Naitana (supplente), e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri sugli uscenti Raffaella Fantini (effettivo) e Stefania Palamara (supplente).
Presidenza del Consiglio dei Ministri e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dovranno, inoltre, decidere se confermare o sostituire i propri rappresentanti in Consiglio di amministrazione, Antonio Funiciello e Mauro Marè. (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi