Terzo mandato per il giornalista che si batte per la tutela dell’informazione professionale

Confindustria Radio Tv conferma Franco Siddi

Franco Siddi, presidente di Confindustria Radio Tv

ROMA – Il giornalista Franco Siddi è stato confermato, per il terzo mandato, presidente di Confindustria Radio Tv, l’associazione di categoria dei media televisivi e radiofonici italiani che raggruppa i maggiori operatori nazionali: Discovery Italia, Elemedia (Gedi), Giglio Group, Gruppo 24 Ore, Hse24, La7 (Cairo Communication), Mediaset, Persidera, Prima Tv, Qvc Italia, Radio Italia, Rai, Rds – Radio Dimensione Suono, Radio Kiss Kiss, Rete Blu, Rtl 102.5 Hit Radio, Tivù, Viacom International Media Networks Italia. Vi aderiscono anche le maggiori emittenti locali, attraverso l’Associazione Tv Locali, e l’Associazione Radio Frt. Tra i soci aggregati vi sono: Eutelsat Italia e Dng (Digital News Gathering).
Nella sede di Palazzo Colonna, a Roma, oggi gli organi direttivi dell’Associazione – Consiglio di Presidenza, Consiglio Generale e Assemblea – hanno confermato Siddi fino al 31 dicembre 2024 e deliberato l’adesione di due nuovi associati: Sportcast e EI Towers, rappresentati da Carlo Nardello e Guido Barbieri.

Marinella Soldi

Il Consiglio di Presidenza rimane invariato, con l’eccezione della sostituzione (di diritto) di Alberto Mazzocco, neopresidente dell’Associazione Radio FRT al posto di Marco Montrone. Il Consiglio Generale è formato da: Marinella Soldi, Carlo Fuortes, Igor De Biasio e Alessandro Di Majo (Rai), Fedele Confalonieri, Gina Nieri, Stefano Selli e Carolina Lorenzon (Mediaset), Maurizio Giunco, Piero Manera, Alberto Mazzocco e Marco Montrone (FRT), Urbano Cairo e Marco Ghigliani (La7), Alessandro Araimo e Marcello Dolores (Discovery), Roberta Roccanova e Emanuele Borri (QVC), Paolo Ballerani (Persidera), Eduardo Montefusco (RDS), Francesco Dini (Elemedia), Tarak Ben Ammar (Prima Tv), Lorenzo Suraci (RTL), Jaime Ondarza (Viacom), Federico Silvestri (Gruppo Il Sole 24 Ore), Mario Volanti (Radio Italia), Marco Sciscione (GMH 24), Antonio Niespolo (CN Media), Guido Barbieri (EI Towers), Carlo Nardello (Sportcast), Alberto Sigismondi (Tivù).

Fedele Confalonieri

Partecipano, inoltre, al Consiglio di Presidenza, Piero Manera, Paolo Ballerani e Vincenzo Morgante in qualità di Special Advisors, rispettivamente, in tema di lavoro, tecnologie, e qualità editoriale e coesione. Confermata anche la struttura operativa dei vicepresidenti, con funzione consultiva e di indirizzo strategico, costituita da Stefano Selli, Igor De Biasio, Alessandro Araimo, Maurizio Giunco, Marco Ghigliani, Francesco Dini.
Da sempre impegnato «per garantire l’informazione professionale di qualità», a margine dell’Assemblea Siddi ha ringraziato per la rinnovata fiducia e per «l’onore e onere di rappresentare aziende di un settore così importante».
Raccogliendo gli spunti offerti dagli interventi di Fedele Confalonieri, Carlo Fuortes, Alessandro Araimo, Marco Ghigliani, Gina Nieri e Maurizio Giunco, il presidente di Confindustria Radio Tv  ha sottolineato che «l’Associazione si impegnerà a porre con urgenza, in tutte le sedi istituzionali italiane ed europee, il tema della prominence nell’ambiente digitale».

Urbano Cairo

S’impegnerà, inoltre, «a tutelare le risorse frequenziali della banda sub 700, in sede ITU-WRC23. E a richiedere che si proceda, senza ulteriori indugi, a sostenere lo sviluppo della radiofonia, per garantire gli investimenti fatti dalle aziende su contenuti e infrastrutturazione Dab».
Nato a Samassi (Sud Sardegna) il 25 novembre 1953, laureato in Scienze della Comunicazione, Franco Siddi è giornalista iscritto all’Ordine della Sardegna dal 4 ottobre 1976 nell’elenco pubblicisti e dal 10 giugno 1983 nell’elenco professionisti. A lungo giornalista del quotidiano La Nuova Sardegna per la cronaca, la politica regionale, sindacale e economica, in precedenza è stato collaboratore territoriale de L’Unione Sarda e di Rai Sardegna e addetto stampa del Comune di Cagliari.

Franco Siddi

È stato consigliere di amministrazione della Rai e vicepresidente di “Tavolo Tv 4.0” al Ministero dello Sviluppo Economico. È anche presidente dell’Osservatorio TuttiMedia (Otm), Associazione culturale per lo studio e l’innovazione dei media e delle comunicazioni di massa, senza scopo di lucro, fondata da Giovanni Giovannini.
Da novembre 2001 a novembre 2007 è stato presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana della quale è stato segretario generale dal 30 novembre 2007 al 29 gennaio 2015. Da segretario generale Fnsi ha condotto le trattative e chiuso tre rinnovi del Contratto collettivo nazionale di lavoro giornalistico con la Fieg, due accordi parziali per il lavoro giornalistico nelle emittenti locali con AerAntiCorallo, un protocollo con l’Unione della Stampa Periodica Italina (Uspi). È stato membro del Comitato Esecutivo della Federazione Internazionale dei Giornalisti (Ifj) e della Federazione Europea dei Giornalisti (Efj). Ha contribuito alla nascita di associazioni di giornalisti italiani all’estero in Francia, Germania, Gran Bretagna e in Brasile. Dal 1992 al 2001 è stato presidente dell’Associazione della Stampa Sarda.

Franco Siddi

È stato consigliere del Corerat (Comitato Regionale Radiotelevisione) Sardegna, prima della trasformazione in Corecom e ha fatto parte della Commissione Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri in rappresentanza della Fnsi. È stato consigliere di amministrazione dell’Inpgi e della Casagit. È Grande Ufficiale al merito della Repubblica Italiana ed è stato insignito dei premi Alziator (Cagliari), Navicella d’Argento Sardegna e “Troccoli Magna Graecia”  per il giornalismo.
A Franco Siddi le più vive felicitazioni dal Direttore e dalla Redazione di Giornalisti Italia. (giornalistitalia.it)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *