Lutto al quotidiano La Tribuna di Treviso per la grande perdita del cronista sportivo

Addio al giornalista Marco Guerrato, 46 anni

Marco Guerrato (foto Flavio Pavanello)

MOTTA DI LIVENZA (Treviso) – Tribuna di Treviso in lutto per la scomparsa di Marco Guerrato, 46 anni compiuti sabato scorso, da circa vent’anni cronista sportivo del quotidiano veneto. È morto, ieri notte, all’ospedale Ca Fondello di Treviso dopo una lunga malattia che, dall’estate scorsa. Nonostante l’intervento chirurgico al quale si era sottoposto nel settembre scorso, a marzo una ricaduta l’aveva costretto a vivere i suoi ultimi anni in carrozzina.
«Innamorato perso della vita. – ricorda il suo giornale – Lo diceva sempre, lo faceva capire, lo scriveva. Non mollava mai. “Finché non cade l’ultima palla si può vincere”, diceva riferendosi al “suo” gioco, il volley: “Vince chi non si arrende mai”: vale nella pallavolo come nella vita».
Grande appassionato di sport, per la Tribuna di Treviso seguiva, in particolare, il calcio (Liventina e PortoMansue’) e la pallavolo (Imoco, Motta, Treviso, Giorgione, Ezzelina Carinatese, Marca).
Innamoratissimo del giornalismo – ha scritto il suo ultimo articolo poche ore prima di morire – si definiva “innamorato perso della vita” e, nonostante la brutta malattia, non si è mai lamentato della sua condizione o dei grandi dolori che, soprattutto nell’ultimo periodo, ha dovuto sopportare.
Grande commozione ha suscitato la notizia della sua scomparsa nella comunità trevigiana, a partire dall’Imoco Volley che lo ricorda come «un nostro grande tifoso, un giornalista appassionato, ma soprattutto un grande amico di Imoco Volley e delle Pantere. Marco Guerrato ci ha lasciato dopo una lunga malattia, a soli 46 anni, dopo aver testimoniato fino all’ultimo la sua passione per le Pantere dal suo posto in tribuna stampa al Palaverde, sempre “scortato” dal papà Sergio». E l’Asd Libertina ricorda che «ci rimarrà per sempre la sua passione e professionalità nel raccontare gli eventi sportivi, ci mancherà la sua presenza a bordo campo e le interviste a fine gara, i memorabili collegamenti radiofonici in diretta, ci mancherà tutto questo ma soprattutto ci mancherà lui … Marco».
Il Rosario in suffragio di Marco Guerrato sarà recitato domani, mercoledì 1 maggio, alle ore 18 nel Duomo di Motta di Licenza dove, giovedì 2 maggio alle ore 11, saranno celebrati i funerali. (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi