Con poliziotti e funzionari governativi rischiano possibili attacchi dai terroristi dell’Is

Usa, giornalisti nel mirino dei “lupi solitari”

IsisWASHINGTON (Usa) – Poliziotti, giornalisti e funzionari governativi sono nel mirino di possibili attacchi dei “lupi solitari” in Usa che si ispirano ai terroristi dello Stato islamico (Is).
Secondo un allarme congiunto dell’Fbi e del dipartimento della Sicurezza nazionale inviato alle forze dell’ordine, un portavoce dello Stato islamico ha registrato un messaggio audio in cui esorta i lupi solitari dell’Occidente ad attaccare “soldati, benefattori, polizia, membri della Sicurezza e dell’intelligence”.
La trascrizione inglese del messaggio, attribuito al portavoce dell’Is, Abu Muhammad al-Adnani, è stata postata su un forum jihadista a fine settembre. Nel messaggio, il portavoce sostiene che gli aggressori non hanno bisogno di “chiedere il consiglio di nessuno” prima di colpire perché tali azioni sono legittime.
L’intelligence riferisce di non essere a conoscenza di minacce specifiche e credibili contro obiettivi in Usa o all’estero, ma ha comunque allertato le forze dell’ordine e il personale dell’Fbi di considerare “ulteriori precauzioni” quando conducono interrogatori.
Secondo l’Fbi e il dipartimento della Sicurezza nazionale, i sostenitori dell’Is potrebbero condurre attacchi contro obiettivi americani all’estero con poco preavviso. (Ats)

I commenti sono chiusi