Forte richiamo ai media sulle regole che sono alla base della professione giornalistica

Garante e Odg uniti per il rispetto della privacy

ROMA – Il Garante per la protezione dei dati personali, Antonello Soro, e il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna, lanciano un forte richiamo ai mezzi di informazione affinché rispettino le regole che sono alla base della professione giornalistica e i provvedimenti adottati dall’Autorità.

Antonello Soro

L’inosservanza delle regole conduce, tra l’altro, all’applicazione delle sanzioni amministrative previste dal Regolamento Ue ed espone al rischio di eventuali misure penali. Gli stessi comportamenti scorretti inoltre, sono passibili di sanzioni disciplinari da parte dell’Ordine.
Nel corso di un incontro tra il Garante e il presidente del Cnog, fermo restando il diritto-dovere di informare su fatti di interesse pubblico, da entrambe le parti è stato stigmatizzato il ripetersi, sempre più frequente, di pratiche scorrette, in particolare con la pubblicazione di immagini a corredo di articoli riguardanti persone fermate e condotte con le manette ai polsi, in violazione della normativa di settore e penale.

Carlo Verna

Il Garante e il Consiglio nazionale hanno condiviso l’urgenza di tornare a sensibilizzare i media sul rispetto della dignità e delle libertà fondamentali delle persone, anche attraverso l’organizzazione in comune di attività formative su tali tematiche.
Al termine dell’incontro le parti hanno deciso di avviare la discussione per l’individuazione delle modalità più opportune per trasmettere i provvedimenti adottati dall’Autorità ai Consigli dell’Ordine ai fini dell’apertura delle conseguenti istruttorie. (giornalistitalia.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *