Strepitosa prestazione del segretario dell’Assostampa Messina. Sorpresa al Regionale con Cicciò e Cosentino

Elezioni Odg: promossi Nicastro, Farinella e Gulletta

Franco Nicastro

Franco Nicastro

Maria Pia Farinella

Maria Pia Farinella

Giuseppe Gulletta

Giuseppe Gulletta

PALERMO – Sono Franco Nicastro, Maria Pia Farinella e Giuseppe Gulletta i tre consiglieri professionisti della Sicilia nel Consiglio Nazionale dell’Ordine dei giornalisti. Il ballottaggio di oggi ha, infatti, confermato la griglia di partenza determinata dal primo turno, allargando la forbice (da 5 a 16 voti) tra il terzo e ultimo posto utile per strappare il biglietto per Roma e il quarto posto.
Se, al termine della consultazione di domenica scorsa, l’uscente Peppino Vecchio aveva, infatti, accarezzato la possibilità di rimonta sull’esponente di “Stampa Libera e Indipendente” Peppino Gulletta, in vantaggio di appena 5 lunghezze, oggi ha dovuto inchinarsi al segretario dell’Assostampa Messina, protagonista di una strepitosa prestazione (+51 voti rispetto al primo turno), che lo ha fatto volare a quota 202 preferenze.
Meglio di lui (+55 voti), oggi rispetto a domenica scorsa, è riuscito a fare Piero Maenza, ma i 186 voti raccolti gli sono serviti solo a strappare a Vecchio (+22 voti) il posto di primo dei non eletti.
Al primo posto, con 240 voti, si è classificato Franco Nicastro che, grazie a 26 preferenze in più rispetto al primo turno, ha superato la brillantissima Maria Pia Farinella, eletta con due preferenze in più (225) rispetto a domenica scorsa.
Mario Petrina (88 voti con 22 in più rispetto a domenica scorsa), già all’indomani del primo turno si era messo al servizio di Peppino Gulletta (che, infatti, a Catania ha ottenuto 20 determinanti voti in più), optando per la corsa alla Casagit, nella quale ricopre il prezioso incarico di consigliere d’amministrazione.
Il risultato di oggi, inoltre, conferma al seggio la determinazione dei giornalisti siciliani ad accordare personalmente la loro preferenza, oltre che a Franco Nicastro, ai due consiglieri generali dell’Inpgi, Maria Pia Farinella e Giuseppe Gulletta, eletti lo scorso anno con voto elettronico.
Per il Consiglio Regionale, gli ultimi cinque posti disponibili sono stati conquistati da Filippo Mulè, Concetto Mannisi, Giovanni Villino, Gisella Cicciò ed Eleonora Cosentino. Fuori il segretario regionale uscente Nuccio Anselmo, superato di 17 voti dalla sorprendente Gisella Cicciò, che si è così aggiudicata il “derby” messinese in casa “Gazzetta del Sud”, e dalla trentatreenne di Giarre, Eleonora Cosentino, che lo ha preceduto di appena 5 voti. Fatale per Anselmo la perdita di 20 voti rispetto al primo turno.
Una settimana fa erano stati eletti il professionista Riccardo Arena ed i pubblicisti Giacomo Clemenzi, Salvatore Li Castri e Teresa Di Fresco, assieme al revisore pubblicista Andrea Naselli ed ai consiglieri nazionali pubblicisti Santo Gallo, Attilio Raimondi, Santino Franchina e Leonardo Romeo.

I RISULTATI DEL BALLOTTAGGIO
CONSIGLIO NAZIONALE PROFESSIONISTI (tra parentesi i risultati del primo turno)
Seggio di Palermo (votanti 233): Franco Nicastro 164 (147), Maria Pia Farinella 138 (132), Piero Maenza 77 (51), Giuseppe Vecchio 58 (57), Giuseppe Gulletta 52 (36), Mario Petrina 22 (17).
Seggio di Catania (votanti 157): Giuseppe Vecchio 97 (80), Piero Maenza 96 (73), Franco Nicastro 57 (58),  Giuseppe Gulletta 45 (25), Mario Petrina 44 (30), Maria Pia Farinella 30 (29).
Seggio di Messina (votanti 113): Giuseppe Gulletta 105 (90), Maria Pia Farinella 57 (62), Mario Petrina 22 (19), Franco Nicastro 19 (9), Giuseppe Vecchio 13 (9), Piero Maenza 13 (7). Bianche 0. Nulle 2.
Riepilogo Sicilia (votanti 503): Franco Nicastro 240 (214), Maria Pia Farinella 225 (223), Giuseppe Gulletta 202 (151), Piero Maenza 186 (131), Giuseppe Vecchio 168 (146), Mario Petrina 88 (66).
CONSIGLIO REGIONALE PROFESSIONISTI
Riepilogo Sicilia: Filippo Mulè 268 (243), Concetto Mannisi 260 (238), Giovanni Villino 193 (146), Gisella Cicciò 178 (132), Eleonora Cosentino 166 (131), Nuccio Anselmo 161 (181), Salvatore Messina (1964) 145 (159), Umberto Ginestra 132 (141), Antonio Casa 129 (51), Alessia Cannizzaro 114 (113).

I commenti sono chiusi