Lacrimogeni e proiettili durante una manifestazione contro il colpo di Stato militare

Birmania: arrestati cinque giornalisti

YANGON (Birmania) – Cinque giornalisti sono stati arrestati durante una manifestazione di protesta in Birmania contro il colpo di Stato militare, dopo che le forze di sicurezza avevano aperto il fuoco sui dimostranti, anche se non è chiaro se con proiettili regolari o di gomma. Secondo media locali, la protesta è avvenuta nella città di Mytkyina.
La notizia dell’arresto dei cinque giornalisti è stata data in un post su Facebook del sito 74 Media, che ha sede in città. Un cronista sul posto ha riferito alla Afp che per disperdere i dimostranti la polizia ha usato gas lacrimogeni e proiettili non meglio specificati. (ansa/afp)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *