L’ingresso dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti a Milano e Antonello Capone (Stampa Libera e Indipendente)

MILANO – È Stampa Libera e Indipendente la novità nel Consiglio Direttivo dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti. La lista guidata da Antonello Capone, caporedattore della Gazzetta dello Sport, consigliere generale dell’Inpgi e delegato nazionale della Casagit, al suo debutto ha, infatti, conquistato un seggio in viale Monte Santo 7. A contribuire all’elezione di Capone, leader di Stampa Libera e Indipendente in Lombardia, è stata la squadra formata da Marco Lanza, Manlio Gasparotto, Stefano Biolchini, Daniele Rossignoli, Tiziana Cairati, Giusi Galimberti, Riccardo Bianchi e Cinzia Meoni.
In Lombardia hanno votato 1972 giornalisti dei 4554 iscritti al 31 dicembre 2017 (43,30%) dei quali 1721 giornalisti professionali su 3809 iscritti (45,18%) e 251 collaboratori su 745 (33,69%). Ben 225 in più rispetto alle elezioni del 2014, nonostante il vistoso calo degli iscritti (passati da 5751 a 4554) registrato negli ultimi quattro anni: 1197 in meno pari al 26,28%.
Rispetto al 2014, tra i professionali, oltre al nuovo ingresso di “Stampa Libera e Indipendente”, nella maggioranza “Stampa Democratica” perde 1 seggio (scendendo da 7 a 6), “Nuova Informazione” ne conferma 3, “Non rubateci il futuro” e “Movimento Liberi Giornalisti” ne confermano 2, “Impegno Sindacale” ne conferma 1. All’opposizione, invece, “Unità Sindacale” ne perde 1 (da 3 a 2) a vantaggio di “Senza Bavaglio” (da 2 a 3).
Tra i collaboratori, “Movimento Liberi Giornalisti” guadagna 1 seggio (da 3 a 4), “Collaboratori dignità e garanzie” ne ottiene 3 (ma nel 2014 ne aveva 4 di cui 3 di “Stampa Democratica” e 1 di “Non rubateci il futuro”), “Giornalisti Indipendenti-Tribuna Stampa” ne perde 1 (da 2 a 1), “Senza Bavaglio” ne conferma 1 e “Unità Sindacale” perde l’unico rappresentante conquistato nel 2014.
Nelle elezioni per i delegati al XXVIII Congresso della Stampa Italiana (rispetto al 2014 la Lombardia ha perso 6 delegati dei quali 4 professionali e 2 collaboratori), tra i professionali perdono 2 delegati ciascuno “Stampa Democratica” (da 19 a 17) e “Nuova Informazione” (da 9 a 7), “Non rubateci il futuro” ne guadagna 1 (da 6 a 7), “Movimento Liberi Giornalisti” ne perde 1 (da 4 a 3), “Impegno Sindacale Unitario” ne perde 1 (da 2 a 1), “Senza Bavaglio” ne guadagna 3 (da 5 a 8) e “Unità Sindacale” ne perde 2 (da 8 a 6).
Tra i collaboratori, infine, “Stampa Democratica” (nel 2014 alleata al Mil di Franco Abruzzo) ne perde 3 sotto le insegne di “Collaboratori dignità e garanzie” (da 6 a 3), “Movimento Liberi Giornalisti” ne conferma 5 e “Senza Bavaglio” (che ne aveva 2) con “Unità Sindacale” e “Mil” ne ottiene 3. (giornalistitalia.it)

TUTTI I RISULTATI DELLE ELEZIONI IN LOMBARDIA
Alg Professionali
Alg Collaboratori
Delegati Professionali al Congresso Fnsi
Delegati Collaboratori al Congresso Fnsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *