Giornalismo campano in lutto. Il fotoreporter è il 39° collega ucciso dal Covid 19

Addio a Teresa Iaccarino e Massimo D’Argenio

Massimo D’Argenio e Teresa Iaccarino

NAPOLI – Giornalismo campano in lutto per l’improvvisa scomparsa di Teresa Iaccarino e Massimo D’Argenio. Avevano, rispettivamente, 61 e 54 anni.Teresa Iaccarino, volto storico delle emittenti televisive Telecapri, Retecapri e Telecaprinews, è morta, questa mattina, nella sua casa di Anacapri per una grave malattia.
Nata il 14 gennaio 1959, Maria Teresa Iaccarino era giornalista pubblicista iscritta all’Ordine della Campania dal 22 ottobre 1993. Tra i programmi più noti che ha condotto “Cinque punto zero” e “Sveglia ragazzi” con il pupazzo Uffi.  I funerali si terranno domani, alle 11, nella chiesa di Santa Sofia ad Anacapri.
Ad Avellino è morto, invece, il fotoreporter Massimo D’Argenio. Nato il 17 novembre 1966, era giornalista pubblicista iscritto all’Ordine della Campania dal 18 febbraio 2014.
Dal 16 novembre era ricoverato all’Ospedale Moscati dopo essere risultato positivo al Sars-Cov-2. Il 7 dicembre, a causa del peggioramento delle sue condizioni, era stato trasferito nel reparto di terapia intensiva del Covid Hospital, dove è morto.
Profondo cordoglio per la scomparsa dei due giornalisti campani è stato espresso dal presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Carlo Verna, dal presidente dell’Ordine della Campania, Ottavio Lucarelli, dal vice presidente Mimmo Falco e dal consigliere Enzo Colimoro. (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
Sono 39 i giornalisti italiani morti di Covid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *