Giornalisti preoccupati per un cambiamento di prospettiva che genera grande incertezza

Radio Capital, l’incognita del dopo Giannini

Da sinistra: Vittorio Zucconi e Massimo Giannini

ROMA – I giornalisti di Radio Capital hanno «accolto con sorpresa» la decisione del Consiglio di amministrazione del Gruppo Gedi, che ha nominato Massimo Giannini direttore de La Stampa. «Una scelta – rileva il Cdr – che chiude, sostanzialmente anche se non ancora formalmente, la sua esperienza alla guida della redazione di Radio Capital e interrompe bruscamente il suo lavoro di rilancio della radio, ispirato ad una forte vocazione informativa».
Nel ringraziare Massimo Giannini «per l’impegno e la passione mostrati in questi anni», il Cdr di Radio Capital «esprime con forza la preoccupazione per un cambiamento di prospettiva che genera una grande incertezza sul futuro della nostra emittente. Il consiglio di amministrazione non ha, infatti, ritenuto di designare un nuovo direttore per la redazione giornalistica, ruolo fin qui ricoperto da professionisti di assoluto valore come Vittorio Zucconi e Massimo Giannini».
I giornalisti auspicano, pertanto, che «questa lacuna venga colmata al più presto in modo adeguato, garantendo ai giornalisti la possibilità di svolgere al meglio il loro lavoro, più volte elogiato dallo stesso Giannini, e agli ascoltatori di Radio Capital il diritto di essere informati con la puntualità e la qualità alla quale sono stati abituati in questi anni». (giornalistitalia.it)

 

I commenti sono chiusi