Giornalisti Italia patrocina il concorso di arte pasticciera che riparte in crociera

Panettone senza confini, l’eccellenza è qui

ROMA – Giornalisti Italia al fianco di Fausto Morabito Carioti e del suo “Chezmoibyfausto” nella sesta edizione di “Panettone senza confini”, manifestazione internazionale di arte pasticciera dedicata al dolce più rappresentativo del nostro Paese, che per la “ripartenza” avrà una cornice d’eccezione: la nave da crociera “Costa Smeralda”. Dal 13 al 20 novembre, infatti, i nomi più illustri della pasticceria internazionale si sfideranno a colpi di gusto sull’ammiraglia di Costa Crociere che salperà da Savona e farà tappa a Marsiglia, Barcellona, Valencia, Palermo, per concludere il viaggio a Civitavecchia.
Un evento itinerante, unico del settore, che si propone di fare conoscere, come in un viaggio attraverso affascinanti siti italiani, diverse declinazioni del panettone, coinvolgendo i nomi più illustri del settore. Cosí è stato nella prima edizione a Napoli (a palazzo Caracciolo) e in quelle successive a Reggio Calabria, Brescia, Palermo, Montichiari.
Panettone senza confini ha anche una valenza sociale. Sin dal suo esordio, infatti, il ricavato viene destinato all’Associazione Sterterprius, che si occupa della scolarizzazione dei bambini siriani e collabora all’organizzazione dell’evento.
Evento clou della manifestazione, che prevede degustazioni, convegni e incontri per tutta la durata della crociera, la competizione tra venti maestri pasticceri provenienti da tutto il mondo, impegnati nella gara che decreterà il miglior panettone tradizionale del 2021, ovviamente rigorosamente preparato con lievito naturale e ingredienti di prima scelta, senza alcun utilizzo di conservanti.

Igino Massari e Fausto Morabito

A incoronare il vincitore una giuria di esperti, composta dai nomi più illustri della pasticceria e del mondo del panettone: dal “Maestro dei Maestri” Iginio Massari, alla figlia Debora Massari, fondatrice del brand Iginio Massari, a Paco Torreblanca, l’Arte in Pasticceria; Achille Zoia, maestro degli impasti e “padre” del panettone moderno; Piergiorgio Giorilli, l’essenza della panificazione italiana, responsabile Ambassedeurs du Pain Italia; Vittorio Santoro, direttore Cast Alimenti; Davide Comaschi, campione del mondo di cioccolato; Davide Malizia, campione del mondo di zucchero artistico, direttore Aromacademy e Pastry Star 2021; Vincenzo Tiri, maestro dei dolci lievitati, pluripremiato per il suo panettone, Pastry Star 2021; Riccardo Bellaera, Corporate Chef Pastry & Chef Baker di Costa Crociere, Luxury pastry in the world 2019, Pastry Star 2021; Antonio Brizzi, Corporate Executive Chef di Costa Crociere. E come se non bastasse ci sarà anche una stella della pasticceria mondiale francese, il cui nome verrà annunciato nelle prossime settimane.

Dieci dei venti pasticceri che si sfideranno nel contest finale saranno scelti tra i partecipanti delle scorse edizioni. Gli altri dieci scelti nel corso di una selezione che si svolgerà, sabato 18 settembre, a bordo della Costa Smeralda alla vigilia della partenza della crociera.
Oltre alla sfida tra i maestri pasticceri, “Panettone senza confini” sarà l’occasione per promuovere e far scoprire le diverse declinazioni del panettone: dai segreti della preparazione tradizionale, tema di un apposito convegno tenuto dai più grandi nomi nel campo dei lievitati, alle varie sfumature del panettone, anche nella versione gelato.
Con oltre 300 tra concorsi vinti e premi ricevuti a livello nazionale e internazionale, Iginio Massari è universalmente riconosciuto dal mondo della pasticceria come il “Maestro del Maestri”. Nel suo laboratorio di Brescia hanno imparato a gestire ed utilizzare il lievito madre numerosi grandi pasticceri provenienti da tutto il mondo. Le sue creazioni sono definite da uno stile e un’ispirazione unica, che affonda saldamente le sue radici alle basi dell’artigianalità e unisce arte e scienza, sensibilità e grande conoscenza tecnica, mente e cuore.

Debora Massari

Anche grazie alla sua popolarità a livello internazionale, Massari ha contribuito all’affermazione dell’eccellenza pasticcera italiana nel mondo. Un’eccellenza che va celebrata, condivisa e promossa, perché la pasticceria, come lui stesso afferma, è «il lusso che ci si può permettere».
«Così, – afferma Fausto Morabito Carioti – nel pieno sodalizio dell’unica compagnia di bandiera crocieristica che batte bandiera italiana e legati dagli “orizzonti senza confini” che ci accomunano, insieme alla storia, il fascino e l’eleganza che si vivono a bordo dell’ammiraglia, Costa Smeralda, offriremo un dolce che saprà essere protagonista indiscusso».
«Da oltre 70 anni, – aggiunge Giuseppe Carino, vice president guest experience and onboard revenues di Costa Crociere – facciamo scoprire le eccellenze italiane in tutto il mondo attraverso le nostre crociere. Per questo siamo orgogliosi di essere riusciti a portare a bordo uno degli eventi più rilevanti per il mondo della pasticceria, che permetterà di far conoscere ai nostri ospiti la qualità del dolce più rappresentativo del nostro Paese e incontrare i più grandi Maestri dell’arte pasticceria. Il tutto con una cornice d’eccezione: la nostra ammiraglia Costa Smeralda, emblema dell’italianità».
I nomi di coloro che si sono aggiudicati i primi premi, nei diversi anni, sono tutti prestigiosi: Marco Rinella, Alfonso Pepe, Pietro Macellaro, Vincenzo Tiri, Sebastiano Caridi, Rocco Scutellá, Elvio Donatone, Roberto Cantolacqua, Felice Venanzi, Vincenzo Faiella e Marco Ferrante.
Biennale la consegna del riconoscimento “Panettone senza confini” a chi si é distinto, particolarmente, nella valorizzazione, lasciando un segno nella storia del panettone, premio che é stato assegnato ai maestri Alfonso Pepe ed Achille Zoia. (giornalistitalia.it)

Le specifiche del panettone ammesso al concorso

Il panettone, del peso di 1 chilo (al netto della tolleranza prevista dalla legge) dovrà rispettare la ricetta tradizionale rispetto a quanto previsto dal Decreto del 22 luglio 2005, adottato congiuntamente dal Ministero delle Attività Produttive e dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, e contenere: farina di frumento, zucchero, uova di gallina di categoria “A” (cioè uova fresche) o tuorlo d’uovo, o entrambi, in quantità tali da garantire non meno del 4% in tuorlo, materia grassa butirrica (cioè burro), in quantità non inferiore al 16%, uvetta e scorze di agrumi canditi, in quantità non inferiore al 20%, lievito naturale costituito da pasta acida, sale. Sono ammesse solo due varianti: scarpatura classica o glassa tradizionale (albume, zucchero, mandorle), in versione alta o bassa. Naturalmente nessuna alcuna farcitura.

Costa Smeralda, simbolo di sostenibilità e italianità

Costa Smeralda è la nave più innovativa di Costa Crociere, simbolo di sostenibilità e italianità. Si tratta, infatti, della prima nave da crociera della flotta ad essere alimentata a gas naturale liquefatto, la tecnologia di propulsione attualmente più avanzata per abbattere le emissioni.

La Costa Smeralda

Il design degli interni degli interni è un tributo all’Italia, frutto di un progetto creativo straordinario, curato da Adam D. Tihany, nato per esaltare e far vivere in un’unica location il meglio del Paese.
Tutto Made in Italy, arredamento, illuminazione, tessuti e accessori, di serie e disegnati appositamente per la nuova ammiraglia da quindici partner altamente rappresentativi dell’eccellenza italiana. Il design italiano è protagonista anche nel CoDe – Costa Design Museum, il primo museo realizzato su una nave da crociera.
L’offerta di bordo si integra perfettamente in questo contesto straordinario: dalla Solemio Spa alle aree dedicate al divertimento; dai bar tematici, in collaborazione con grandi brand italiani, ai 16 ristoranti e aree dedicate alla “food experience”, tra cui la novità del ristorante dedicato alle famiglie con bambini. (giornalistitalia.it)

Per ulteriori informazioni
Chezmoibyfausto (cell. 3384518638 – info@panettonesenzaconfini.com), Ufficio Stampa Costa Crociere (tel. 0105483523 – 0105483068 – costapressoffice@costa.it), Gabriele Baroni (communication director – cell. 3497668013 – baroni@costa.it), Rossella Carrara (v.p. external relations & sustainability Costa Group – rossella.carrara@costa.it), Davide Barbano (media relations manager – cell. 3346525216 – barbano@costa.it – www.costapresscenter.com).

 

I commenti sono chiusi.