Con 99 sì, 1 no e 1 astenuto l’Assemblea dei soci ribadisce la scelta del 14 maggio

Il Gist conferma in massa il divorzio dalla Fnsi

Sabrina Talarico, presidente del Gist

ROMA – L’assemblea straordinaria del Gruppo Italiano Stampa Turistica, ha confermato a maggioranza assoluta l’esito della precedente assemblea svoltasi il 14 maggio scorso, che ha sancito l’uscita del Gist dalla Fnsi. Il risultato non lascia spazio ad alcun dubbio: su 101 votanti  99 hanno votato a favore, 1 contro e 1 si è astenuto.
«Oggi – ha dichiarato il presidente Sabrina Talarico a spoglio ultimato – abbiamo aggiunto un ulteriore tassello sul percorso di indipendenza del Gruppo Italiano Stampa Turistica. Come abbiamo sempre detto, i soci potranno essere individualmente iscritti alla Fnsi, ma sarà solo una libera scelta e non di un obbligo statutario. Ne deriva, pertanto, che il Gist non avrà più l’obbligo di verifica di questo dato (peraltro sensibile), essendo le due entità Gist e Fnsi separate e distinte».
L’assemblea ha, inoltre,  approvato all’unanimità le modifiche statutarie all’ordine del giorno che prevedono il ripristino del collegio dei probiviri come organo di controllo sul rispetto del codice di autodisciplina interno, previsto dall’art. 44 del Regolamento. Così come era in origine. I probiviri saranno eletti, così come il presidente e il direttivo, alla prossima assemblea del Gist prevista per il 14 febbraio 2022 alla Bit di Milano. (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE: 
Il Tribunale conferma: Gist fuori dalla Fnsi
Gist: “La Fnsi dimentica che ce ne siamo andati”
Il Gruppo Italiano Stampa Turistica esce dalla Fnsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *