Intervista a “Giornalisti Italia”: “In tempo di crisi salvaguardiamo l’informazione pulita”

Giornalisti: Siddi annuncia “un contratto di tenuta”

ROMA – La drammatica situazione dell’editoria ed il rinnovo contrattuale sono al centro dell’intervista del quotidiano “Giornalisti Italia”, curata da Renzo Santelli, al segretario generale della Fnsi, Franco Siddi. All’orizzonte si profila, infatti, “un contratto di tenuta, di indirizzo, di sostegno per i più deboli,  ma probabilmente non un contratto che arricchisce le tasche”.
“I giornalisti – spiega Siddi – nel tempo, hanno dovuto imparare a fare i conti con la realtà, come hanno dovuto farlo gli operai, gli impiegati, i bancari, i quadri dirigenti del grande sistema industriale italiano ed economico europeo, alle prese con una crisi nella quale i fatturati crollano per varie ragioni, le imprese cessano di imprendere, il lavoro diventa il punto centrale di attacco da parte di tutto”.
“Il lavoro, nel caso dei giornalisti – sottolinea il segretario generale della Fnsi – è l’elemento centrale che consente alla stampa di continuare ad esistere, se è autorevole e sana, ad avere una prospettiva per l’impresa”. Morale della favola – taglia cordo Franco Siddi a “giornalistitalia.it – “senza giornalisti al lavoro, qualificati e bene inquadrati, non c’è un sistema industriale dell’informazione, non ci sono redditi per l’imprenditore e non c’è un sistema pulito dell’informazione”.

I commenti sono chiusi