Il decreto del Governo convertito in legge dalla Camera dei deputati con il bonus Irpef

Bandi di gara sui giornali almeno per tutto il 2015

rotativaROMA  – Ripristinati, almeno fino al 1° gennaio 2016, gli obblighi di pubblicazione dei bandi di gara e degli avvisi sui giornali e del rimborso delle spese per la pubblicità sui quotidiani alle stazioni appaltanti da parte dell’aggiudicatario.
Il provvedimento, inserito nel decreto del Governo n. 66/2014 contenente il bonus Irpef, è stato convertito in legge, mercoledì 18 giugno, dalla Camera dei deputati che ha, così, prorogato di un anno e mezzo l’obbligo di pubblicare on line i bandi e gli avvisi di gara della Pubblica Amministrazione.
Nella stesura originaria, l’articolo 26 del decreto legge sopprimeva, infatti, l’obbligo di pubblicazione, sui giornali quotidiani, dei bandi e degli avvisi previsti nel Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, prevedendone l’obbligo solo in via telematica.  Il disegno di legge

I commenti sono chiusi