Pubblicista e scrittore, collaborò alla costruzione di Forza Italia. Aveva 77 anni

Covid: morto il giornalista Ezio Cartotto

Ezio Cartotto

MONZA (Monza-Brianza) – Lutto nel giornalismo e nella politica lombardi: è morto, all’ospedale Sacco di Milano, dov’era ricoverato da una decina di giorni per Covid, Ezio Cartotto. Aveva 77 anni. È la cinquantesima vittima della malattia da coronavirus nel giornalismo italiano.
Nato – il 5 luglio 1943 – e cresciuto a Milano, aveva vissuto a lungo a Cesano Maderno, città natale della moglie Giuliana Ponti, scomparsa due anni fa.
Ezio Cartotto era giornalista pubblicista, iscritto all’Ordine della Lombardia dal 7 luglio 1970, scrittore e, per buona parte della sua vita, impegnato in politica: entrato nella Democrazia Cristiana, si era occupato, su incarico di Giovanni Marcora, della formazione dei giovani del partito e, per diversi anni, ha diretto il settimanale della Dc milanese “Il popolo lombardo”.
Il suo nome, sul fronte politico, è però legato ad un’altra vicenda: all’inizio degli anni Novanta Ezio Cartotto collaborò alla costruzione di Forza Italia con la speranza di rifondare un grande centro che fosse animato dagli ideali migliori della Prima Repubblica.
Archiviata questa esperienza, a distanza di anni scriverà “Operazione Botticelli. Berlusconi e la terza marcia su Roma”, una rivisitazione critica, disincantata e, a tratti, ironica di quel periodo.
Del 2012 è, quindi, il libro “Gli Uomini che fecero la Repubblica – l’esempio dei maestri di ieri per ritrovare il senso della politica nell’Italia di oggi”. Mentre nel 2017 ha scritto l’ebook “Gli Occhiali di Machiavelli”, diventato poi un libro in formato cartaceo. Nel marzo 2019 la sua ultima pubblicazione: “Brianza & DC- vicende e protagonisti di una Storia di Popolo del secolo scorso”.
Ezio Cartotto lascia i figli Elena – con la quale viveva da qualche anno a Seveso, anche lei positiva al virus – Davide. I funerali saranno celebrati mercoledì prossimo, 31 marzo, nella chiesa prepositurale di Cesano Maderno. (giornalistitalia.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *