Concorso per 1 amministrativo non iscritto all’Odg (che non può fare lavoro giornalistico)

Comune di Rho cerca impiegato per l’Ufficio Stampa

Il Municipio di Rho

RHO (Milano) – Concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di 1 posto vacante di Istruttore amministrativo – Categoria C – posizione economica C.1, da assegnare all’Ufficio Stampa e Comunicazione del Comune di Rho.
Trattandosi di “Istruttore amministrativo” non è, naturalmente, richiesta l’iscrizione all’Ordine dei giornalisti, ma è lapalissiano che alcuna attività giornalistica possa essere affidata o svolta dall’impiegato che verrà assunto con il trattamento economico previsto dal vigente C.C.N.L. “Regione – Autonomie Locali”.
La precisazione è d’obbligo perché, tra le attività richieste nel bando, ne figurano alcune che potrebbero generare equivoci. Eccole: “Raccoglie, gestisce ed elabora dati e informazioni anche di natura complessa”, “Svolge servizi di comunicazione e di front office con l’utenza finale interna ed esterna e attività di accoglienza, assistenza ed orientamento degli utenti”, “Contribuisce all’organizzazione, alla gestione e al monitoraggio di attività di informazione e comunicazione e di campagne di comunicazione on e off line, inclusi eventi e cerimonie istituzionali”, “Utilizza i principali social media, le piattaforme per la predisposizione e l’invio di newsletter, comunicati ed inviti, i programmi di base per l’elaborazione di foto e per la grafica, la piattaforma per l’aggiornamento dei video wall e di altre eventuali programmi o piattaforme per la comunicazione on line”. Attività, queste, che, se intese dal punto di vista amministrativo o meramente tecnico (ad esempio l’invio di newsletter e comunicati e non certo la loro redazione), possono conciliarsi con i requisiti richiesti, ma, se sconfinano con l’attività di informazione, richiedono necessariamente l’iscrizione all’Albo professionale dei giornalisti.
Per partecipare al concorso è richiesto, infatti, soltanto il diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale (Maturità).

Pietro Romano, sindaco di Rho

Le domande di partecipazione al concorso, redatte in carta semplice, tassativamente secondo lo schema allegato, comprensive dell’attestazione di versamento della tassa di 10 euro, dei documenti richiesti e indirizzate al Sindaco, devono pervenire a mano, per posta, Pec o in via telematica tramite il portale dei servizi on line del Comune di Rho, entro le ore 00.00 di giovedì 9 aprile 2020, che in pratica sarebbero le ore 24 di mercoledì 8 aprile.
Gli esami consisteranno in due prove scritte ed una prova orale. Tra le materie indicate nel programma figurano anche: “Conoscenze sui principali social network (Facebook, Twitter, YouTube, Instagram e altri)”, “Nozioni sulla comunicazione visiva”, “Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle Pubbliche Amministrazioni (legge 150/2000)”, “Disciplina in materia di semplificazione del linguaggio, accessibilità dei siti web in relazione alla normativa vigente”. Ma – ribadiamo – il concorso è per “impiegato amministrativo” e le attività di informazione continueranno ad essere svolte dai giornalisti dell’Ufficio Stampa. E il sindaco Pietro Romano (Pd), da avvocato qual è, lo sa bene. (giornalistitalia.it)

PER PARTECIPARE:
Il bando
La domanda di partecipazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *