La frase del giorno di Domenico Arcuri

Domenico Arcuri (Melito Porto Salvo, Reggio Calabria, 10 luglio 1963)

ROMA – Ieri sera il bollettino ci ha detto che sono 22.745 le vittime, un numero impressionante e per me è un dolore doverlo ricordare. Nella Seconda Guerra Mondiale, tra l’11 giugno 1940 e il 1 maggio 1945, a Milano persero la vita 2mila civili in 5 anni; per il Coronavirus in Lombardia ci hanno lasciato 11.851 persone, 5 volte di più in soli due mesi.

Domenico Arcuri
Commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus
conferenza stampa del 18 aprile 2020

I commenti sono chiusi