A Bruxelles dall’11 al 16 ottobre opportunità per 33 giovani. Domande fino al 13 luglio

Unione Europea: concorso per aspiranti giornalisti

BRUXELLES (Belgio) – Al via l’edizione 2020 del concorso promosso dall’Unione europea per aspiranti giornalisti sui temi delle politiche regionali e dei fondi europei: aperte da oggi, lunedì 6 aprile, le iscrizioni per “Youth4Regions”. I vincitori, 33, si aggiudicheranno un viaggio a Bruxelles e la possibilità di cimentarsi in prima persona con i temi cardine dell’Unione europea, raccontandoli ai lettori, a cominciare dalla “Settimana europea delle regioni e delle città 2020” (prevista dal 12 al 15 ottobre), il più grande evento dell’Unione dedicato alla politica di coesione che ogni anno riunisce nella captale del Belgio centinaia di esperti e personalità politiche.
In palio, per i vincitori, anche altre interessanti opportunità, quali un tutoraggio da parte di corrispondenti internazionali, visita alle sedi delle istituzioni dell’Unione Europea, lavorare a fianco di noti giornalisti durante la settimana delle Regioni dell’Ue e la partecipazione a viaggi stampa organizzati dalla Commissione nei Paesi membri.
Attenzione: c’è tempo fino alle ore 17 del 13 luglio per inviare la propria candidatura. Ovvero per l’invio, oltre ai dati personali richiesti, di un breve articolo (dalle 400 alle 1000 parole) o un breve reportage video (2-3 minuti) riguardante un progetto cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (incluso Interreg) o dal Fondo di coesione. 
Ma chi può candidarsi? Tutti coloro che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 30 anni, che abbiano cittadinanza europea o dei paesi limitrofi e siano in grado di dimostrare un reale interesse per il giornalismo attraverso studi o esperienze di lavoro nel campo dell’informazione. Non saranno accettate – comunica l’Ue – le domande degli ex partecipanti al concorso.
I migliori aspiranti reporter saranno, inoltre, considerati finalisti della seconda edizione del premio in memoria di Antonio Megalizzi e Bartosz Orent-Niedzielski, i due giovani dal cuore europeo, vittime dell’attentato di Strasburgo del dicembre 2018. (giornalistitalia.it)

PARTECIPA ANCHE TU:
Youth4Regions for aspiring journalists

 

I commenti sono chiusi