Il ministro Dario Franceschini: “Va costruita per aiutare tutta la filiera dell’editoria”

“Una legge sul libro come quella per il cinema”

Dario Franceschini

MILANO – La legge sul libro che prevede, tra le cose, un tetto agli sconti, e che andrà in discussione al Senato dopo essere stata approvata alla Camera, è «condivisa, tranne in un punto che stiamo discutendo e sul quale ci sono opinioni diverse anche all’interno del mondo degli editori». Lo dice il ministro della Cultura, Dario Franceschini, a margine dell’apertura delle Nuove Gallerie su Leonardo a Milano, a chi gli chiedeva delle critiche alla legge in discussione in Parlamento.
«Penso che il lavoro di questa legislatura – aggiunge – sia anche costruire una legge sull’editoria analoga alla legge del cinema: se è importante un film, è importante un libro. E quindi – sottolinea – che aiuti tutta la filiera dell’editoria, dalle librerie agli editori ai traduttori e distributori. Esattamente come il cinema». (adnkronos)

I commenti sono chiusi