Carlo Vellutini

GROSSETO – L’editore di Tv9 ha revocato il licenziamento del giornalista Carlo Vellutini, fiduciario di redazione dell’emittente televisiva di Grosseto, «mandato a casa su due piedi solo perché aveva informato il sindacato di quanto stava avvenendo in redazione: ossia che l’editore aveva deciso di stabilire direttamente gli orari di lavoro, ma anche i servizi di cronaca da coprire, annullando i poteri del direttore, in violazione della legge professionale e dell’articolo 6 del contratto».

Sandro Bennucci

Raffaele Lorusso

Ne danno notizia il presidente dell‘Associazione Stampa Toscana, Sandro Bennucci, e il segretario della Federazione Nazionale della Stampa, Raffaele Lorusso, precisando che «tuttavia, la vicenda non è finita: oltre alla revoca del licenziamento, la società Telemaremma srl ha comunicato, del tutto illegittimamente, la temporanea sospensione cautelare del collega “per valutare il suo comportamento» nella situazione specifica”».
Bennucci e Lorusso ritengono che il comportamento aziendale sia «ancora lesivo dell’azione del collega, al quale continueranno ad assicurare assistenza completa per il ripristino dei diritti sindacali, così come garantiscono pieno sostegno al direttore dell’emittente, Angela D’Errico, la quale non sarebbe ancora potuta rientrare nel pieno esercizio delle sue funzioni».
In sostanza, Fnsi e Ast «non fermeranno la loro azione fino a quando all’interno della tv grossetana non sarà stata ripristinata la piena legalità e, intanto, rivolgono un ringraziamento alle forze politiche e istituzioni che si sono occupate del caso: in particolare al presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che ha annunciato di voler tenere conto, nelle prossime attribuzioni di contributi alle emittenti locali, anche del rispetto delle regole da parte degli editori». (giornalistitalia.it)

 

Comments are closed.