Nella campagna romana ad una cinquantina di metri dalla propria auto bruciata

Trovato morto il giornalista Giuseppe Catalano

SANT’ORESTE (Roma) – Tragica fine del giornalista Giuseppe Catalano. È stato trovato morto, ad una cinquantina di metri dalla propria autovettura, una Smart, incendiata in una stradina di campagna del Monte Soratte, a Sant’Oreste, Comune della zona nord-est della città metropolitana di Roma.
Giuseppe Catalano, nato il 3 novembre 1942, giornalista professionista iscritto all’Ordine del Lazio, viveva da solo a Roma, in via Tomba di Nerone. Ha lavorato per Tattilo Editrice, Publishing Magazine e Wallington Properties ed era pensionato Inpgi dal dicembre 2007.
A ritrovare il cadavere del giornalista è stato un contadino, ieri verso le ore 19. I carabinieri del Reparto Operativo di Ostia, che conducono le indagini, da un primo esame sul corpo del giornalista non hanno riscontrato evidenti segni di violenza e ipotizzano un incidente stradale.
L’auto di Catalano sarebbe uscita di strada e, dopo aver percorso una discesa ripida di circa 250 metri, avrebbe finito la propria corsa contro una recinzione incendiandosi. Il giornalista avrebbe tentato di mettersi in salvo lanciandosi dalla macchina che prendeva fuoco, ma sarebbe stato stroncato da un infarto. La conferma dovranno darla i risultati dell’autopsia che sarà eseguita all’istituto di medicina legale del Policlinico Gemelli. (giornalistitalia.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *