Il Tribunale di Roma accoglie il ricorso di Stampa Romana: Luigi Iliano rimane a Roma

Trasferimento illegittimo: condannato Il Sole 24 Ore

ROMA – La I Sezione Lavoro del Tribunale Civile di Roma ha condannato per comportamento antisindacale Il Sole 24 Ore spa annullando il trasferimento del giornalista Luigi Iliano da Roma a Milano. Il giudice Maria De Renzis ha, infatti, accolto il ricorso dell’Associazione Stampa Romana, rappresentata dal segretario Lazzaro Pappagallo, assistita dall’avvocato Francesco Bronzini.

Lazzaro Pappagallo

Federica Frangi

La condotta antisindacale è stata rilevata per il trasferimento a Milano del collega Luigi Illiano, assegnato alla redazione romana dell’Agenzia Radiocor,  disposto dall’azienda senza il passaggio obbligatorio con il Comitato di redazione previsto dall’articolo 22 del contratto di lavoro nel caso di mancato consenso del diretto interessato.
Aver realizzato questo passaggio due mesi dopo il trasferimento, per il giudice del Tribunale del lavoro di Roma non sana, infatti, il comportamento illegittimo dell’azienda. Pertanto il trasferimento di Illiano, disposto con provvedimento del 18 dicembre 2019, è stato annullato condannando anche Il Sole 24 Ore spa al pagamento delle spese di lite quantificate in 2mila euro oltre Iva, Cpa e spese generali.
L’Associazione Stampa Romana, guidata dal segretario Lazzaro Pappagallo e dal presidente Federica Frangi, sottolinea che, con questa pronuncia, «continua un’azione a tutto campo di difesa degli istituti contrattuali e del ruolo e della funzione dei Comitati e Fiduciari di redazione.
Nello stesso tempo rivendica l’azione sindacale e legale di contrasto a trasferimenti individuali e collettivi che negli ultimi anni hanno ridotto e impoverito la nostra comunità di giornalisti e giornaliste». (giornalistitalia.it)

LEGGI ANCHE:
Il decreto del Tribunale Civile di Roma

I commenti sono chiusi