Nel quotidiano ligure il Gruppo Gedi ha dichiarato un esubero di 27 poligrafici su 38

Toti preoccupato per l’autonomia del Secolo XIX

Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria

GENOVA – Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha incontrato i rappresentanti dell’Ordine dei giornalisti della Liguria, dell’Associazione Ligure dei Giornalisti, del Gruppo Cronisti liguri, della Fnsi e del Comitato di redazione del Secolo XIX.

Fabio Azzolini, segretario dell’Assostampa ligure

Al tavolo sono state affrontate le ripercussioni che il piano, recentemente firmato, riguardante il lavoro dei poligrafici, avrà sull’attività giornalistica del quotidiano ligure: la riorganizzazione prevede un totale di 121 esuberi all’interno del gruppo Gedi, tra cui 27 al “Decimonono” su un totale di 38 lavoratori poligrafici.
Toti ha sottolineato che «la Regione condivide la preoccupazione di giornalisti e associazioni di categoria per un piano che rischia di mettere a repentaglio l’autonomia e la qualità dell’unico quotidiano ligure. Una voce presente, radicata sul territorio e con un’importante memoria storica, che grazie al lavoro dei suoi giornalisti garantisce libertà e pluralità di informazione. Come Regione, ci siamo resi disponibili a un ulteriore incontro quando verrà presentato il nuovo piano industriale». (giornalistitalia.it)

I commenti sono chiusi