ROMA – Nel mese di dicembre 2018, 42,5 milioni di utenti medi giornalieri si sono collegati alla rete, per un totale di 75 ore di navigazione mensile a persona. Lo ha reso noto oggi l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni pubblicando i dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni.
Continua a crescere l’audience dei principali social network, dove Facebook con 34,8 milioni di utenti unici si conferma il social maggiormente frequentato, seguito da Instagram e Linkedin.
Passando all’esame dei profili sociodemografici, Instagram, Trumblr, Snapchat si caratterizzano per un maggiore gradimento da parte di un pubblico più giovane, mentre tutti i social network sono seguiti in modo più intenso, rispetto alla media, da un pubblico dotato da almeno un titolo di studio di scuola media superiore.
Riguardo al settore postale, i ricavi complessivi sono aumentati del 2,9% nel 2018 rispetto a quanto fatto registrare durante il 2017; in particolare, i servizi di corriere espresso risultano in crescita del 7,3%, mentre quelli postali in flessione dell’1,2%. Per quanto riguarda i volumi dei servizi ricompresi nel servizio universale, essi risultano in flessione dell’11%, mentre gli invii di pacchi registrano una crescita del 7,3%, con circa 480 milioni di unità movimentate da inizio anno.
Il quadro concorrenziale del settore, nel suo complesso, vede  principale operatore con il 38,3% (43,6% considerando anche l’operatore Sda). Tale quota supera il 75% per il segmento dei servizi di corrispondenza in concorrenza.
I servizi di corriere espresso mostrano, invece, un maggiore livello di competizione: i tre principali operatori risultano essere Dhl, con il 22%, seguita da Tnt-FedEx con il 17,7% e da Brt con il 17,1% del mercato. Riguardo ai ricavi unitari medi, su base annua, quelli relativi al complesso dei servizi postali mostrano una crescita del 2,0% mentre quelli di corriere espresso si riducono dell’1,7%. (giornalistitalia.it)

Comments are closed.