Nello Sri Lanka devastato dagli attentati suicidi dei terroristi (290 morti e 500 feriti)

Sri Lanka: ferito il giornalista Raimondo Bultrini

Raimondo Bultrini

COLOMBO (Sri Lanka) – Il giornalista Raimondo Bultrini, inviato del quotidiano la Repubblica a Colombo, capitale dello Sri Lanka, è rimasto ferito nell’esplosione di una bomba nei pressi della chiesa di Sant’Antonio. Bultrini è stato colpito di striscio da una scheggia e fortunatamente le ferita è lieve.
La deflagrazione è avvenuta nel momento in cui le forze di sicurezza cercavano di neutralizzare un ordigno individuato in un veicolo.
Gli attentati suicidi che ieri hanno insanguinato lo Sri Lanka hanno provocato, finora, la morte di almeno 290 persone e il ferimento di altre 500. Non si sa molto del Thoweed Jamath Nazionale, gruppo islamista locale cui viene addossata la responsabilità degli attentati.
Secondo Alan Keenan, direttore per lo Sri Lanka dell’International Crisis Group, potrebbe trattarsi dello stesso movimento protagonista lo scorso anno di un “piccolo ma importante incidente”.
Nel dicembre scorso, nella città di Marwanella, erano state fatte a pezzi alcune statue di Buddha e nell’occasione la polizia aveva tratto in arresto un gruppo di giovani che erano stati studenti e seguaci di un predicatore che figurava nel nel documento dell’intelligence diffuso ieri. (giornalistitalia.it)

 

I commenti sono chiusi